Tempo di lettura: 2 minuti

PARMA LAZIO INZAGHI CONFERENZA STAMPA – Dopo il pareggio a reti bianche maturato nel match di recupero contro l’Hellas Verona, la Lazio è impegnata a Parma contro una delle formazioni più in forma del campionato. I crociati, reduci da due risultati utili consecutivi, sono in piena corsa per la qualificazione alla prossima Europa League. Una sfida delicata, che il tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, ha presentato in conferenza stampa alla vigilia.

Parma Lazio la conferenza stampa di Simone Inzaghi

“I ragazzi erano molto delusi dal pareggio con il Verona, abbiamo fatto una grande partita contro un avversario preparato. C’era amarezza per i tre punti non presi, ma anche consapevolezza di aver giocato bene. Abbiamo speso tanto mentalmente e fisicamente, la mancata vittoria ha creato un po’ di scompensi”.

A Parma senza Bastos e Lulic

“Il borsino infortuni non è dei migliori. Non avremo Bastos e Lulic, oltre ai due squalificati. Oggi a malapena camminava, da mesi si portava avanti un problema alla caviglia sinistra. Non si è fermato, è un generoso, ma ora necessita di uno stop. Speriamo non tanto lungo, lo aspettiamo è il nostro capitano. Inter? E’ il mio augurio, ma non ci sono certezze. Ora direi di no, ma anche in passato ha recuperato più in fretta del previsto. Deve sistemare la caviglia, che oggi sembrava tutt’altro”.

Lazzari e Marusic

Lazzari sta facendo cose incredibili, c’era molta fiducia ma sta andando al di là delle aspettative. Sono stati bravi i compagni a farlo inserire. Marusic sta meglio, mi ha sempre dato tanto in campo. Da venti giorni lavora bene, sto considerando l’opzione di farlo partire da titolare, ma devo ancora valutare con attenzione il suo impiego”.

La probabile formazione

“Valuterò domani. Posso lasciare Acerbi centrale e giocare con due tra Patric, Vavro e Ramos, non guardo a quello che farà il Parma ma ai miei giocatori. Metterò in campo giocatori freschi, servirà attenzione agli infortuni. Correa e Cataldi rientrano, hanno voglia di giocare ma non partiranno dall’inizio. Li verificherò domani, hanno discrete sensazioni ma con tutte queste partite non vogliamo nuovi guai muscolari”.

Obiettivo Lazio

“Non è una frase fatta, ma mancano 16 partite e tantissimi punti. Dobbiamo fare il nostro percorso, vediamo domenica dopo domenica. A Parma ci saranno tante insidie, sono la rivelazione del campionato, una squadra composta da ottimi giocatori e molto fisica. Sarà la terza gara della settimana, sarà intensa ma vogliamo essere pronti”.

La gestione del gruppo

“Stiamo facendo cose ottime e sensazionali, ma dobbiamo continuare così adesso. Non trovando Inter e Juve con questi ritmi in altri campionati saremmo al comando. Non lo siamo, quindi guardiamo a noi stessi. Dobbiamo essere lucidi e razionali, senza guardare in alto o in basso. Serve attenzione ed umiltà”.

La quarta punta

“Caicedo e Immobile stanno bene, è normale che siano affaticati ma ho buone sensazioni. C’è anche Adekanye, è un’arma a disposizione con Correa da gestire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.