Tempo di lettura: 2 minuti

NOTIZIE SS LAZIO – Giornata di vigilia in casa LAZIO e, come di consueto,  PETKOVIC incontra i giornalisti alle 12.30 in conferenza stampa per presentare il match di domenica contro l’ATALANTA, partita che si disputerà alle 12.30 all’Atleti Azzurri d’Italia” a Bergamo.

IL VIDEO DELLA CONFERENZA

LE DICHIARAZIONI DI PETKOVIC

Dopo la sosta come ritrova la squadra? Soprattutto in vista di una partita che sicuramente non è facile…
“Bicchiere mezzo pieno, ci sono giocatori come Novaretti e Pereirinha che sono tornati già, spero Radu per giovedì, per altri dobbiamo aspettare ancora un po’ di tempo. Diciamo un bilancio medio, sicuramente negativo che non abbiamo avuto fino a ieri i giocatori a disposizione, positivo per come ho visto la squadra, per come ho visto i giocatori per intensità e concentrazione questo mi dà fiducia. Vedo una squadra che ha voglia e che farà tutto per vincere la partita”.

Ha dovuto gestire alcuni problemi oltre i Nazionali, come Ledesma che ha avuto l’influenza, continuerà la “Linea giovani” o cambierà qualcosa?
“E’ importante trovare diverse soluzioni e possibilità, deve essere così per tutta la partita, non si deve improvvisare nulla. I ragazzi hanno lavorato bene in questa sosta, alcuni sono più stanchi altri meno. Questo richiamo è servito a tutti, per imparare e avere movimenti sincronizzati, abbiamo approfittato della sosta per lavorare con quei ragazzi che non stati con noi. Dobbiamo convivere con alcuni di questi problemi, come l’influenza di Ledesma, abbiamo tante partite davanti e c’è spazio per tutti”.

E’ consapevole che per arrivare in alto si devono conseguire tante vittorie di fila, da questo momento in poi?
“Non siamo solo noi a giocare questo campionato, ci sono tante squadre che sono davanti a noi. Il campionato è lungo e si deve vedere come reagiscono queste squadre nei momenti di difficoltà, noi abbiamo reagito abbastanza bene in questi due mesi”.

La Lazio riparte mentalmente dalle ultime due partite ben giocate in Turchia e con la Fiorentina?
“Anche considerando questi allenamenti di questi giorni direi di sì, dobbiamo trasformare queste cose anche sul campo fuori casa e questo tabù delle trasferte dobbiamo superarlo, dobbiamo dare tutto, uscire dal campo con testa alta e guardare avanti con ottimismo. Dobbiamo vincere”.

La Roma è davanti, prima. Può essere uno stimolo a fare meglio?
“Ognuno deve guardare al proprio orticello, la Roma in questo momento va bene, gli gira tutto nel verso giusto. Complimenti per quello che stanno facendo perché non è semplice. Faremo dieci – quindici partite di più, io sono ottimista”.

In che condizioni sono i sudamericani Biglia e Gonzalez rientrati dalla Nazionale? E poi come sta Miro Klose?
“Sono tutti convocati e sono tutti a disposizione. Klose? Sicuramente non è al cento per cento, ma abbiamo tante partite, può giocare anche sessanta minuti e può essere sempre utile. Questo vale anche per gli altri nazionali”.

Che partita si aspetta con l’Atalanta?
“Mi aspetto le partite già vissute, giocate su buoni livelli. Quando giocano in casa danno sempre di più, per questo è importante rompere questo loro equilibrio tattico che è il loro punto forte, trasmesso bene dal loro allenatore. Dovremo prendere l’iniziativa e cercare di dominare. Dobbiamo essere più cinici e più concreti, sono fiducioso. Finché si domina, finché si creano occasioni prima o poi si diventa anche più concreti”.

(FINE)

LAZIONEWS.EU segue la conferenza stampa in diretta da FORMELLO con
Daniele GARGIULO e Arianna BOTTICELLI

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.