CALCIOMERCATO

Caos Coronavirus in Belgio, il Brugge: “Senza tifosi perdite di un milione a partita. Così non si può andare avanti”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS CHAMPIONS LEAGUE BRUGES LAZIO – Il campionato e poi, ancora, la Champions League. La Lazio, dopo l’impegno di Serie A contro il Bologna, torna a giocare in Europa nell’affascinante sfida di Brugge. La prima giornata del girone ha visto le due formazioni trionfare e volare al comando del raggruppamento. La partita è in programma mercoledì 28 ottobre, alle ore 21:00, ma a risaltare al dovere di cronaca è l’emergenza sanitaria che il Paese d’oltralpe sta attraversando.

Coronavirus, il Brugge chiede nuove misure in Belgio

I casi di Coronavirus aumentano di giorno in giorno e la situazione in Belgio è fuori controllo. Alcune partite sono state rinviate e tutti i match – compresa la sfida con la Lazio – si giocano a porte chiuse. Le società stanno protestando e in prima fila c’è anche il Brugge che ha manifestato tutta la sua preoccupazione con un comunicato: “L’assenza dei tifosi allo stadio ci fa perdere 1 milione a partita. Ogni anno mettiamo insieme una squadra che possa giocare la Champions League e ci costa un sacco di soldi. Il premio in denaro della Champions non è puro profitto: rinforzi e prolungamenti sono investimenti pesanti. Ci occupiamo di eventi, le perdite sono drammatiche. A noi non spetta decidere della salute pubblica, ma così per noi è drammatico e siamo pronti a incontrarci ogni giorno per trovare soluzioni”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI