ACCADDE OGGI – Torna la rubrica di Lazionews.eu in cui vi raccontiamo giorno per giorno
gli eventi della storia biancoceleste e non solo…

LAZIO – 19 maggio 1999. La Lazio, a Birmingham, scrive per la prima volta il suo nome su una manifestazione europea. Contro il RCD Mallorca finisce 1-2, ci pensano Vieri di testa ed un capolavoro di Nedved a regalare al popolo biancoceleste un sogno. Gli uomini di Eriksson onorano al meglio la cinquantesima finale di una squadra italiana nelle manifestazioni europee, davanti 15.000 supporters giunti da Roma. Una serata magnifica quella inglese, conclusasi con lo spettacolo dei capitolini che vanno ad applaudire la curva spagnola, ricevendone in cambio un’ovazione. Perché d’altronde, di fronte al merito, non si può che inchinarsi, e le aquile, stasera, hanno l’Europa ai loro piedi. “E’ tutto molto bello, è la prima coppa della Lazio, sono felice. Certo, abbiamo sofferto. Abbiamo sbloccato il risultato, ma siamo stati raggiunti troppo presto. Però nel secondo tempo abbiamo meritato la vittoria. Ora abbiamo un altro traguardo da inseguire e domenica cercheremo di dare il meglio” dirà Eriksson a fine gara, seguito dal Presidente Sergio Cragnotti: “Fantastico, i ragazzi ce l’hanno messa tutta. Questa vittoria è il coronamento di un lungo lavoro. Un lavoro duro che continua, per fare una Lazio sempre più forte, più ricca di carattere, mentalità , voglia di vincere. Questa è una serata di gioia, una serata che ci darà moltissimo. E speriamo che anche il campionato ci dia ciò che meritiamo.” Gioia, lacrime e sorrisi: la Coppa delle Coppe ha i colori del cielo.

A.M.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.