NOTIZIE SS LAZIO- Ci si avvicina sempre più alla data fatidica dell’11 agosto, giorno in cui in pratica si alzerà il sipario sulla nuova FIGC (e sulla Nazionale). Da una parte Carlo Tavecchio, dall’altra Demetrio Albertini a sfidarsi per la poltrona da presidente. Quest’ultimo ha lanciato una frecciata niente male al presidente della Lazio Lotito, che spalleggia Tavecchio. “Noto che Lotito è onnipresente alle assemblee, più dei due candidati”, il tweet dell’ex centrocampista di Lazio e Milan. Invece il presidente del Coni Giovanni Malagò ha commentato il programma e la situazione relativa alla candidatura di Carlo Tavecchio, in un’intervista a La Repubblica. “Il programma di Tavecchio è coraggioso e innovativo. Io però gli ho detto che non riuscirà ad attuarlo. Gli ho detto che ha troppe cambiali da pagare. Le sue idee non sono conciliabili con queste cambiali. Lui mi ha giurato che non ha vincoli con nessuno, stiamo a vedere. Per ciò che riguarda Albertini, la sua candidatura e la sua vittoria sarebbero di per sè una grande novità. Ma ritengo difficile il suo successo”. Sulle parole di De Rossi e Chiellini:Premesso che in questa fase le parole pronunciate da un giocatore della Roma o della Juventus (grandi sponsor di Albertini, ndr) hanno un sapore diverso da quelle pronunciate da un giocatore della Lazio o del Milan (elettori di Tavecchio, ndr), non posso che ammettere che quanto detto da De Rossi è da incorniciare nella cassazione della giustizia sportiva”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.