LAZIO CATALDI – Danilo Cataldi è vicino a un traguardo importante. Il giovane centrocampista classe 1994, qualora dovesse scendere in campo quest’oggi contro il Bologna, toccherebbe quota 100 presenze in Serie A, 57 delle quali con l’aquila sul petto. Il ragazzo di Ottavia esordisce in Prima Squadra nel 2015, dopo aver disputato una brillante stagione in prestito al Crotone (Serie B). Nella partita di esordio (14 gennaio 2015, Torino-Lazio 1-3), regala un assist a Klose per il momentaneo 0-2 ma la gioia più grande arriva due mesi dopo: è il 9 marzo quando indossa per la prima volta la fascia da capitano dopo l’uscita di Stefano Mauri, divenendo così il più giovane calciatore ad aver indossato la fascia nella Lazio.

LA RINASCITA – Un traguardo importante, non sufficiente però per confermarlo con continuità nella rosa biancoceleste. Danilo inizia un giro di prestiti che lo portano al Genoa prima e al Benevento poi: con i campani segna un gol proprio contro la Lazio, risultato però ininfluente. L’estate scorsa è poi tornato sotto la guida di Simone Inzaghi: il ritiro di Auronzo ha convinto il tecnico a tenerlo con se. 10 presenze stagionali in Serie A, 16 totali e due gol, uno straordinario ed indimenticabile nell’ultimo derby.

IL FUTURO – Danilo Cataldi si è ripreso la Lazio e ora spinge per il rinnovo: il contratto scade nel 2020 e a fine campionato bisognerà trovare una quadra a questa delicata situazione. La scalata all’Olimpo, però, sembra essere (finalmente) conclusa.

Marco Barbaliscia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.