Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO BOLOGNA CONFERENZA STAMPA – Messa in tasca la qualificazione ai quarti di Europa League, la Lazio riprende il cammino in campionato dopo la beffa a Cagliari. All’Olimpico domani sera i biancocelesti se la dovranno vedere con il Bologna di Donadoni: l’obbligo è quello di vincere per agguantare i tre punti fondamentali e consolidare il quarto posto. Il mister intanto è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara domani, alle ore 14, dalla sala stampa di Formello.

EUROPA LEAGUE – “I quarti erano un obiettivo che volevamo fortemente e che abbiamo meritato. La Dinamo Kiev quest’anno non aveva mai perso e per passare il turno dovevamo fare qualcosa di straordinario. Abbiamo avuto il giusto approccio e dopo 20 minuti ero già tranquillo”

BOLOGNA – “Io penso che gli episodi siano sotto gli occhi di tutti, ma noi non dobbiamo guardare a quel che è successo, ma al futuro e quindi al Bologna, sapendo che sono una squadra di qualità, con un allenatore esperto e faranno di tutto per rovinarci le cose”.

TORTI – La nostra classifica è bugiarda ed è stata rallentata da episodi che sono sotto gli occhi dell’opinione pubblica. Ci sono stati tolti dei punti, ma noi adesso dobbiamo pensare a vincere domani col Bologna“.

NANI – “Quando Immobile, Anderson, Luis Alberto saranno un po’ più stanchi, Nani giocherà di più, come Caicedo, ma sono contento di come si allena e di quello che sta facendo”.

QUESTA LAZIO COME QUELLA DEL 2000 – “Sono due bellissime Lazio, ma questa si sta migliorando. Abbiamo ancora 3 mesi importanti, ma i ragazzi finora hanno fatto qualcosa di straordinario, battagliando con squadre costruite meglio di noi, siamo tra le prime 8 d’Europa, siamo usciti ai rigori in semifinale di Coppa Italia, i ragazzi stanno facendo cose egregie e sono molto felice”.

LULIC E MILINKOVIC – Lulic ha avuto un problemino fisico, sicuramente domani sera sarà out. Per Milinkovic vedremo domani, col risveglio muscolare un po’ più attivo, ha un problemino che anche stamattina si sentiva leggermente e domani insieme al ragazzo ed allo staff decideremo se convocarlo o meno”.

LEIVA – “Io penso di sì perché Leiva ha avuto un inserimento lampo, record, perché le qualità del giocatore non erano in discussione, ma dopo 10 anni in un club, vieni in Italia, non è semplice. Ma lui è un ragazzo serio, chiede sempre per capire, è importantissimo per noi e sono contentissimo di averlo”.

ANDERSON E IMMOBILE – “Sono giocatori che hanno fatto benissimo. L’altra sera Anderson ed Immobile non hanno segnato, ma hanno fatto una grandissima partita. Nonostante i 34 gol, a Kiev, ho fatto i complimenti a Ciro perchè ha lavorato tantissimo. Ma anche Felipe. Alleno dei ragazzi che sono sempre a disposizione. Luis Alberto mi fa la punta, il trequartista, la mezz’ala, c’è grande spirito di squadra.

SIT-IN – “Ho sentito della manifestazione e mi hanno riferito. Penso sia, come sempre, pacifica ed educata, in stile Lazio“.

SALISBURGO – “Al Salisburgo penseremo a tempo debito, perché ora penso solo al Bologna. Voglio solo dire a chi è stato contento, che il Salisburgo non perde da 33 partite, in casa dal novembre 2016, ha eliminato il Borussia Dortmund, quindi ci andrei molto cauto. Fermo restando che al Salisburgo in questo momento non ci sto minimamente pensando, perché sto pensando solo al Bologna“.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.