NUMERI E CURIOSITA’ – Quando la gavetta paga. E’ il caso degli attaccanti che si sfideranno al Ferraris nella gara di domani tra Lazio e Genoa: Ciro Immobile, esploso in serie B con il Pescara, sfida Galabinov che è in Italia da 10 anni ed ha vagato nei campionati minori fino all’approdo in Serie A.

GIA’ IN GOL CONTRO LA JUVE – Orfano di Lapadula, il Genoa punta tutto sul bulgaro Galabinov. Tre presenze in Serie A, una rete. Per giunta contro la Juventus. Peccato che l’esordio nella massima serie sia arrivato a quasi trent’anni, ma come Immobile sa che fatica e l’impegno pagano sempre. Juric ha puntato molto su Lapadula, ma l’infortunio che ha colpito l’ex Milan lo terrà fuori più di un mese. E allora se l’occasione fa l’uomo ladro, potrebbe essere proprio la Lazio il “palcoscenico” per convincere il tecnico a preferirlo al di gran lunga più giovane Pellegri.

UNA STORIA FINITA MALE – Il Genoa è la parentesi sportiva più delicata per Ciro Immobile. Una delle tante maglie che ha indossato prima di trovare “pace” a Roma. Se è vero che proprio il club ligure gli regalò l’esordio in A nel 2012, è altrettanto vero che fu contestato e accusato per lo scarso rendimento nei mesi a venire. Da lì quell’esultanza polemica, che zittiva i fischi della gradinata rossoblù. E poi il caos: la guerra tra comunicati e invasioni di campo durante l’allenamento, con la tifoseria che si scagliò pesantemente contro il classe ‘90. Il napoletano, come se non bastasse, si è vendicato subito dopo aver indossato la maglia del Torino, con un gol pesantissimo ai danni della squadra ligure. Il ‘Ciro capitolino’ è a secco di gol: con la casacca rossoblù non ha mai segnato ai biancocelesti. Stesso discorso con l’aquila sul petto: zero gol contro il Genoa. Ma quest’anno ha una media realizzativa che fa paura: in 5 partite, ha centrato la porta 7 volte, regalando ai compagni due assist. L’avversaria più “odiata” è avvisata.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.