JUVENTUS LAZIO INTERVISTA ALLEGRI – Due partite, sei punti: Massimiliano Allegri ha incominciato l’ennesima stagione bianconera nel migliore dei modi. Nonostante una condizione fisica non ancora ottimale, la Juventus ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo anche contro la Lazio, battuta per 2 a 0 allo ‘Stadium’. Al termine del match il tecnico toscano è intervenuto ai microfoni di ‘Sky’ e in mixed zone per commentare quanto accaduto nei novanta minuti: queste le sue dichiarazioni.

JUVENTUS-LAZIO  – “Oggi abbiamo fatto un’ottima gara, siamo stati bravi a stare dietro l’entusiasmo che c’era allo stadio per il debutto casalingo di Cristiano Ronaldo. Dobbiamo migliorare nella fase di palleggio, per quello serve ancora un pò di pazienza: è mancato un uomo tra le linee, quando non c’è Dybala rimane un pò più difficile. La Juventus ha fatto una buona partita, abbiamo concesso poco e creato ottime situazioni. Nel secondo tempo siamo cresciuti, era uno scontro diretto e ne siamo usciti vittoriosi: sono soddisfatto. Oggi ho visto molte cose positive, devo fare i complimenti ai ragazzi che hanno tenuto sia mentalmente che fisicamente nonostante il gran caldo”.

IL GIOCO – “Sono soddisfatto, a Verona eravamo andati abbastanza bene, oggi era necessario cambiare e sarà necessario farlo anche nel corso della stagione. Passiamo dalla frenesia al sonno. Bisogna essere veloci nella consegna della palla quando gli altri sono stanchi, si creano spazi per le occasioni. Cancelo è un giocatore nuovo, Ronaldo è nuovo, Bonucci torna dopo un anno… Serve tempo, Emre Can e Bentancur sono entrati bene come Douglas Costa. Abbiamo iniziato bene, lavoriamo su palleggio e sicurezza. Non era semplice, la Lazio gioca sulle ripartenze e i centrali sono stati bravi”.

ROTAZIONI TITOLARI – “Le prime tre partite è difficile ruotare, è normale che qualcuno non giochi. Dal 15 settembre in poi giocheranno tutti, essendoci partite ogni tre giorni. Io non dico nulla ai giocatori, si entra in campo in undici: oggi c’era bisogno di questi calciatori, l’importante è che chi viene coinvolto dia sempre il massimo. Contro la Lazio servivano tre centrocampisti, la stagione è fatta di momenti e i giocatori devono avere pazienza”.

DYBALA – “Dybala è il giocatore che meglio raccorda tra le linee: gli attaccanti sono arrivati tutti in ritardo e devono trovare una condizione migliore. Più avanti nella stagione è probabile che giocheremo con cinque offensivi, ma prima dobbiamo trovare i giusti equilibri”.

RONALDO – “Bernardeschi gioca sulla verticale, è normale che sia il giocatore che meglio dialoghi con Ronaldo. Lo stesso vale per Dybala: Cristiano è un calciatore molto intelligente, oggi ha lavorato molto bene anche sul piano difensivo. Ha già capito il calcio italiano, sono molto contento di come si stia inserendo: è normale che tutti aspettino un suo gol, arriverà presto. Su Mandzukic è stato strano quel tacco, ma sta facendo bene”.

LAZIO – “La Lazio è un’ottima squadra, gioca un buon calcio con gran fisicità e tecnica”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.