LAZIO INZAGHI LOTITO – Simone Inzaghi ha festeggiato tutta la notte la Coppa Italia e in mattinata da bravo papà ha accompagnato a scuola il piccolo Lorenzo, entrato in classe con la medaglia al collo. Termina la festa però è tempo di riflessioni: il contratto di Inzaghi scade nel 2020 e insieme alla società dovrà scegliere il proprio futuro. Il ds Tare l’ha sempre difeso e non è un caso che dopo il trionfo sia stato proprio dell’albanese il primo abbraccio nella pancia dell’Olimpico.

SITUAZIONE – Come riporta il Corriere dello Sport, Simone Inzaghi non ha gradito alcune situazioni, come quando nel post Chievo la società aveva mantenuto il silenzio rispetto ad un possibile addio a fine stagione. I giocatori in quella settimana avevano assorbito il clima e nello spogliatoio si erano aperte crepe inedite. Il tecnico al termine della Coppa è apparso contento ma amareggiato. La Lazio è casa sua, è a Roma dal 1999 ed è per questo che la prima mossa di Inzaghi è stata di prender tempo, ricaricando le energie dopo la stressante finale. Prossimamente ci sarà il colloquio senza mediazioni con Lotito: sul piatto ci saranno un possibile rinnovo con adeguamento e i discorsi relativi al miglioramento della rosa. Inzaghi aspetta e Lotito ragiona, i tifosi sperano semplicemente di vivere un’altra stagione con un laziale in panchina.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.