INZAGHI LAZIO – Il successo in Coppa Italia non significa permanenza automatica di Simone Inzaghi sulla panchina della Lazio. Il tecnico biancoceleste, in conferenza stampa, ha chiarito che il suo futuro verrà discusso con la società al termine del campionato e, nonostante gli attestati di stima continui espressi dal ds Tare e dal presidente Lotito, i dubbi permangono.

I DUBBI DI SIMONE – Inzaghi è legato alla piazza laziale da un rapporto ventennale. Piacentino di nascita ma romano di adozione, il tecnico è il primo tifoso biancoceleste e se dovesse essere il cuore a scegliere il suo futuro, la decisione sarebbe già stata presa. Ma sul tavolo ci sono altri elementi. Come riporta il Corriere dello Sport, infatti, il mister vorrebbe delle garanzie di mercato per la prossima stagione e lusinghe e corteggiamenti da parte di altri club lo tentano sicuramente. Nei giorni scorsi era stato accostato al Milan come successore di Gattuso ma in realtà sarebbe proprio l’Atalanta la squadra da temere di più. Il club bergamasco lo ritiene la prima scelta in caso di partenza di Gasperini. La Serie A, in estate, potrebbe vivere un giro di panchine eccellenti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.