LAZIONALI – È tutto pronto per la settimana dedicata alle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Iniziano De Vrij e Lulic, impegnati il 31 agosto rispettivamente con Francia e Cipro, chiudono Immobile e Parolo con la gara contro Israele del 5 settembre e Caicedo che invece affronterà Brasile e Perù.

A seguire tutti gli impegni dei biancocelesti in giro per il mondo:

ITALIA, Immobile e Parolo
Spagna-Italia 3-0, 2 settembre: ore 20:45, Santiago Bernabéu (Madrid) – A secco Immobile, in campo 80 minuti con tanto impegno ma senza squilli, al contrario del compagno di reparto Belotti per due volte vicino al gol. Solo panchina per Parolo. Per gli azzurri addio alla qualificazione diretta al Mondale 2018.
Italia-Israele 1-0, 5 settembre: ore 20:45, Mapei Stadium (Reggio Emilia) – Novanta minuti in campo per Immobile, che decide il match con un colpo di testa su perfetto cross di Candreva. L’attaccante biancoceleste torna a segnare in azzurro dopo 4 gare di astinenza. Resta a guardare l’intero match dalla panchina, invece, Parolo.

ECUADOR, Caicedo
Brasile-Ecuador 2-0
, 1 settembre: ore 02.00, Arena do Grêmio (Porto Alegre) – L’attaccante della Lazio entra in campo al 73′ al posto di Valencia dopo il vantaggio verdeoro firmato da Paulinho, ma non riesce a contribuire alla rimonta. Pochi minuti dopo il suo ingresso, anzi, il Brasile raddoppia e chiude il match. L’Ecuador resta a 3 punti dall’Argentina quinta.
Ecuador-Peru 1-2, 5 settembre: ore 23:00, Estadio Olímpico Atahualpa (Quito) – Ko pesantissimo per l’Ecuador nella corsa al Mondiale 2018. Felipe Caicedo non ripaga la fiducia del ct Quinteros, che lo schiera titolare: esce sullo 0-0 al 71′, sostituito da Marcos Caicedo.

OLANDA, De Vrij
Francia-Olanda 4-0
, 31 agosto: ore 20:45, Stade de France (Saint-Denis) – Il centrale della Lazio resta in campo 90 minuti, al fianco dell’ex compagno Hoedt, e partecipa alla disfatta degli ‘Orange’ (espulso anche Strootman nella ripresa) che ora sono sempre più lontani dai prossimi Mondiali.
Olanda-Bulgaria 3-1, 3 settembre: ore 18:00, Amsterdam Arena (Amsterdam-Zuidoost) – Vittoria fondamentale per la Nazionake di Advocaat, che resta a -3 dalla zona playoff occupata al momento dalla Svezia. Buona prova per De Vrij, in campo 90′ in coppia con l’ex laziale Hoedt.

BELGIO, Lukaku
Belgio-Gibilterra 9-0, 31 agosto: ore 20.45, Stade Maurice Dufrasne (Liegi) – I ‘Diavoli Rossi’ arano la Gilbeterra: un risultato tennistico al quale Lukaku ha assistito dalla panchina, godendosi la tripletta del fratello Romelu.
Grecia-Belgio 1-2, 3 settembre: ore 20.45, Karaiskaki Stadium (Pireo) – Diavoli Rossi matematicamente ai Mondiali grazie alla vittoria firmata dalle reti di Vertonghen e Romelu Lukaku. Solo tribuna per Jordan Lukaku.

BOSNIA, Lulic
Cipro-Bosnia 3-2,
31 agosto: ore 20.45, GSP Stadium (Strovolos) – In campo tutti i 90 minuti, Lulic non riesce ad evitare la sconfitta (subita in rimonta) contro i padroni di casa del Cipro. La Grecia seconda dista ora due punti ed il Mondiale è un po’ più lontano.
Gibilterra-Bosnia 0-4: ore 20.45, Estádio Algarve (Faro) – Dopo il pesante passo falso di Cipro, la Bosnia torna al successo e vola al secondo posto del Gruppo H. Grande prova del capitano laziale Lulic, in campo tutti i 90′ ed autore del terzo gol.

ALBANIA, Strakosha
Albania-Liechtenstein 2-0
, 2 settembre: ore 18:00, Elbasan Arena (Elbasan) – Il ct Panucci preferisce l’ex laziale Berisha in porta al posto di Strakosha, che dunque assiste dalla panchina al successo che porta l’Albania a -4 dall’Italia seconda nel Gruppo G.
Macedonia-Albania 1-1, 5 settembre: ore 20.45, Stadion Mladost (Strumica) – L’Albania si fa raggiungere dalla Macedonia e vede la possibilità dei playoff allontanarsi sempre di più: Strakosha resta in panchina per tutta la sfida.

MONTENEGRO, Marusic
Kazakistan-Montenegro 0-3, 1 settembre: ore 18.00, Astana Arena (Astana) – Gioca l’intero match nel ruolo di terzino (di una difesa a quattro) e partecipa alla larga vittoria della truppa di Tumbakovic.
Montenegro-Romania 1-0, 4 settembre: ore 20.45, Pod Goricom (Podgorica) – Gioca l’intero match e risulta decisivo ai fini del risultato: è suo l’assist per la rete di Jovetic.

UNDER 21, Murgia e Palombi
Spagna-Italia (am.) 3-0, 1 settembre: ore 19:30, Stadio Salto del Caballo (Toledo) – Brutta sconfitta per gli ‘Azzurrini’ che vengono travolti dai pari età della Spagna. Sfida alla quale hanno preso parte entrambi i biancocelesti: Murgia, subentrato ad inizio ripresa al posto di Mandragora, ha provato a scuotere i compagni, sotto già di due gol, regalando alla mediana maggior vivacità. Palombi, invece, ha giocato solo gli scampoli finali essendo subentrato a Cutrone al minuto 85.
Italia-Slovenia (am.) 4-1, 4 settembre: ore 19:30, Stadio Piercesare Tombolato (Cittadella) – Pronto riscatto degli azzurrini, con i due laziali che entrano nella corso della ripresa: Murgia gioca tutto il secondo tempo, mentre Palombi entra all’81’ al posto di Pezzella.

A seguire tutti gli impegni dei biancocelesti in giro per il mondo:

ITALIA, Immobile e Parolo
Spagna-Italia 3-0, 2 settembre: ore 20:45, Santiago Bernabéu (Madrid) – A secco Immobile, in campo 80 minuti con tanto impegno ma senza squilli, al contrario del compagno di reparto Belotti per due volte vicino al gol. Solo panchina per Parolo. Per gli azzurri addio alla qualificazione diretta al Mondale 2018.
Italia-Israele 1-0, 5 settembre: ore 20:45, Mapei Stadium (Reggio Emilia) – Novanta minuti in campo per Immobile, che decide il match con un colpo di testa su perfetto cross di Candreva. L’attaccante biancoceleste torna a segnare in azzurro dopo 4 gare di astinenza. Resta a guardare l’intero match dalla panchina, invece, Parolo.

ECUADOR, Caicedo
Brasile-Ecuador 2-0
, 1 settembre: ore 02.00, Arena do Grêmio (Porto Alegre) – L’attaccante della Lazio entra in campo al 73′ al posto di Valencia dopo il vantaggio verdeoro firmato da Paulinho, ma non riesce a contribuire alla rimonta. Pochi minuti dopo il suo ingresso, anzi, il Brasile raddoppia e chiude il match. L’Ecuador resta a 3 punti dall’Argentina quinta.
Ecuador-Peru 1-2, 5 settembre: ore 23:00, Estadio Olímpico Atahualpa (Quito) – Ko pesantissimo per l’Ecuador nella corsa al Mondiale 2018. Felipe Caicedo non ripaga la fiducia del ct Quinteros, che lo schiera titolare: esce sullo 0-0 al 71′, sostituito da Marcos Caicedo.

OLANDA, De Vrij
Francia-Olanda 4-0
, 31 agosto: ore 20:45, Stade de France (Saint-Denis) – Il centrale della Lazio resta in campo 90 minuti, al fianco dell’ex compagno Hoedt, e partecipa alla disfatta degli ‘Orange’ (espulso anche Strootman nella ripresa) che ora sono sempre più lontani dai prossimi Mondiali.
Olanda-Bulgaria 3-1, 3 settembre: ore 18:00, Amsterdam Arena (Amsterdam-Zuidoost) – Vittoria fondamentale per la Nazionake di Advocaat, che resta a -3 dalla zona playoff occupata al momento dalla Svezia. Buona prova per De Vrij, in campo 90′ in coppia con l’ex laziale Hoedt.

BELGIO, Lukaku
Belgio-Gibilterra 9-0, 31 agosto: ore 20.45, Stade Maurice Dufrasne (Liegi) – I ‘Diavoli Rossi’ arano la Gilbeterra: un risultato tennistico al quale Lukaku ha assistito dalla panchina, godendosi la tripletta del fratello Romelu.
Grecia-Belgio 1-2, 3 settembre: ore 20.45, Karaiskaki Stadium (Pireo) – Diavoli Rossi matematicamente ai Mondiali grazie alla vittoria firmata dalle reti di Vertonghen e Romelu Lukaku. Solo tribuna per Jordan Lukaku.

BOSNIA, Lulic
Cipro-Bosnia 3-2,
31 agosto: ore 20.45, GSP Stadium (Strovolos) – In campo tutti i 90 minuti, Lulic non riesce ad evitare la sconfitta (subita in rimonta) contro i padroni di casa del Cipro. La Grecia seconda dista ora due punti ed il Mondiale è un po’ più lontano.
Gibilterra-Bosnia 0-4: ore 20.45, Estádio Algarve (Faro) – Dopo il pesante passo falso di Cipro, la Bosnia torna al successo e vola al secondo posto del Gruppo H. Grande prova del capitano laziale Lulic, in campo tutti i 90′ ed autore del terzo gol.

ALBANIA, Strakosha
Albania-Liechtenstein 2-0
, 2 settembre: ore 18:00, Elbasan Arena (Elbasan) – Il ct Panucci preferisce l’ex laziale Berisha in porta al posto di Strakosha, che dunque assiste dalla panchina al successo che porta l’Albania a -4 dall’Italia seconda nel Gruppo G.
Macedonia-Albania 1-1, 5 settembre: ore 20.45, Stadion Mladost (Strumica) – L’Albania si fa raggiungere dalla Macedonia e vede la possibilità dei playoff allontanarsi sempre di più: Strakosha resta in panchina per tutta la sfida.

MONTENEGRO, Marusic
Kazakistan-Montenegro 0-3, 1 settembre: ore 18.00, Astana Arena (Astana) – Gioca l’intero match nel ruolo di terzino (di una difesa a quattro) e partecipa alla larga vittoria della truppa di Tumbakovic.
Montenegro-Romania 1-0, 4 settembre: ore 20.45, Pod Goricom (Podgorica) – Gioca l’intero match e risulta decisivo ai fini del risultato: è suo l’assist per la rete di Jovetic.

UNDER 21, Murgia e Palombi
Spagna-Italia (am.) 3-0, 1 settembre: ore 19:30, Stadio Salto del Caballo (Toledo) – Brutta sconfitta per gli ‘Azzurrini’ che vengono travolti dai pari età della Spagna. Sfida alla quale hanno preso parte entrambi i biancocelesti: Murgia, subentrato ad inizio ripresa al posto di Mandragora, ha provato a scuotere i compagni, sotto già di due gol, regalando alla mediana maggior vivacità. Palombi, invece, ha giocato solo gli scampoli finali essendo subentrato a Cutrone al minuto 85.
Italia-Slovenia (am.) 4-1, 4 settembre: ore 19:30, Stadio Piercesare Tombolato (Cittadella).

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.