LAZIO UDINESE LE PAGELLE – La Lazio vince 2-0 contro l’Udinese e torna a credere al sogno Champions League. Questi i voti dati alle prestazioni dei biancocelesti a firma del direttore di Lazionews.eu, Paolo Cericola.

Strakosha 7,5 Un lampo solo dell’Udinese che si stampa sulla traversa nel primo tempo, apre la ripresa parando il rigore di De Paul.
Patric 6 spinge in supporto a Rómulo, quando rischia finisce per creare ansie.
Acerbi 7 Dopo Milano è acclamato a più riprese dalla tifoseria, gioca a sinistra nei tre difensori, impeccabile come sempre in chiusura.
Luiz Felipe 6,5 ha Lasagna come cliente. Gli concede pochissimo, cresce a vista d’occhio.
Rómulo 6,5 si crea il binario e lo percorre con continuità. Va spesso fino in fondo.
Leiva 6,5 solito uomo ovunque davanti alla difesa. L’Udinese dalle sue parti non passa.
Milinkovic 6 fa sostanza, la sua fisicità aiuta molto ma avanti si vede poco.
Parolo 6,5 aiuta Leiva nella chiusura a protezione della difesa. Si vede a sprazzi anche in avanti.
Lulic 6 il primo tempo non si ferma un momento, cala come spesso capita nella ripresa, appannato procura il rigore poi parata da Strakosha.
Caicedo 7 Fa 5 in campionato grazie ad una splendida giocata che sblocca la gara.
Immobile 6,5 l’assist per Caicedo è delizioso, il goal gli manca e si nota. È frettoloso nel cercare la porta ma lontano è sempre lucido e prezioso.
Inzaghi 6,5 prende i primi 3 punti in una settimana che deve dare ancora qualche speranza Champions. Rischia pochissimo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
Nella notte dei tempi, era il 1994, decisi che il giornalismo doveva essere la mia strada; così è stato. Ho iniziato con il nuoto poi il calcio dei grandi. Ho consegnato giornali nei bar, nei circoli, per strada, annusando il profumo delle rotative ed il fascino della stampa su carta. Mondiali, europei, Nazionale, il miglior momento del calcio Nazionale con le ‘7 sorelle’....non mi sono fatto mancare nulla. Ho lavorato per il Corriere dello Sport, il Tempo, il Giornale, l’agenzia di Stampa Dire, Radio Incontro e dal 1997 sono inviato di Radio Radio. L’unico hobby che ho coltivato ed al quale non rinuncio: 3 figli meravigliosi.

1 commento

  1. Cericola ma lei va a vedere la Pallanuoto?
    A sentire Lei Acerbi sembrerebbe Lionello Manfredonia o Pino Wilson, o Alessandro Nesta. Non scherziamo, siamo seri … per piacere e basta con le piaggerie ad ACERBI, RADU, LULIC, il PAROLO 2018-2019 giocatori di medio(molto) livello.
    Piuttosto osservi quanto ACERBI tiene lunga la squadra (siamo sempre a 90mt tra attacco e difesa: ma non lo suggerisca al ns allenatore, lo lasci riposare!)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.