INTERVISTE POSTGARA – Al termine del pareggio per 1-1 col MILAN, il centrocampista della LAZIO LEDESMA ha commentato a caldo la prestazione della sua squadra. Queste le sue parole.

LEDESMA A LAZIO STYLE
C’è rammarico?
“Peccato il risultato, la beffa è il gol loro, un rimpallo su un cross senza nessun pericolo che è andato dentro. Abbiamo reagito alla grande, abbiamo costruito tanto nella ripresa giocando bene. Potevano essere tre punti ma ne abbiamo portati solo uno a casa. Ma sappiamo che per nessuno è facile. La reazione dopo il gol ci voleva dal primo minuto, quel ritmo e quella aggressività serviva dal fischio di inizio”.
Sfiorata la vittoria?
“Sì e più di una volta. Al di là delle occasioni voglio sottolineare che abbiamo fatto bellissime azioni provate in settimana. L’ideale erano i tre punti ma guardiamo avanti”.
Ora il Genoa…
“Difficile gara, loro sono usciti da una situazione particolare di classifica e ora sono tranquilli e sono una squadra esperta. Da domani ci penseremo, il campionato non è finito e ci dice che ogni gara è difficile per tutti”.
Vi siete spesso invertiti con Biglia…
“Dipende da come si schierano gli avversati, dipende anche dall’avversario, da come gioca e come si schiera”.
Quanto è cresciuta l’intesa con Biglia e Gonzalez?
“Siamo cresciuti tutti e tre  ma soprattutto la squadra è cresciuta”.
Marta era allo stadio?
“Si, erano felici ma sarebbero stati più felici se avessimo vinto. Guardiamo avanti, non abbassiamo la testa, dobbiamo fare cerchio dentro di noi perché sappiamo che possiamo raggiungere qualcosa di importante”.

LEDESMA IN ZONA MISTA
“Abbiamo alzato il ritmo nella ripresa, c’è rammarico. Potevamo avere due punti in più, tenere il passo della Fiorentina. Stiamo migliorando, abbiamo creato buone occasioni, nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo come non abbiamo fatto nel primo tempo. Ci è mancato il piglio giusto nella prima parte dell’incontro. Comunque continuiamo pensando ai prossimi incontri, anche contro l’Atalanta avremmo potuto fare di più, ma niente è perduto. Contestazione? Noi scendiamo in campo pensando a noi stessi, facendo il nostro lavoro. Certo, vorremmo tanti tifosi a sostenerci, ma sappiamo che la situazione è difficile e che siamo solo noi che possiamo arrivare in Europa attraverso prestazioni. In mezzo tra tifo e dirigenza? Noi non ci schieriamo né a destra né a sinistra, dobbiamo solo pensare al campo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!