MILAN-LAZIO Pazzini

NOTIZIE SS LAZIO – L’attaccante del Milan, Giampaolo Pazzini, è stato  ospite questa sera al programma “Undici” su Mediaset, toccando vari argomenti. Ecco le sue dichiarazioni integrali relative alla LAZIO:

SULLA DOPPIETTA CONTRO LA LAZIO – “Si, sicuramente, è stato un bel risveglio domenica mattina. Bisogna continuare così, è stata una serata importante e venerdì ce n’è un’altra altrettanto importante. L’esultanza strana? E’ stata una cosa istintiva. Non so perché l’ho fatta e i miei compagni mi prendono ancora in giro (ride)”.

SULLA FINALE DI COPPA ITALIA CONTRO LA LAZIO – “I tifosi? Erano tanti! Mi ricordo una serata fantastica con 20-25 mila tifosi doriani all’Olimpico. Avevamo fatto una bella cavalcata, avevamo fatto fuori l’Inter in semifinale e sarebbe stato bello vincere per festeggiare. Abbiamo perso ai rigori e si sa che i rigori sono cosi, a volte vinci e a volte perdi…”.

SULLA DOPPIETTA CONTRO LA ROMA – “Mi ricordo una grandissima serata. Nel primo tempo non c’avevamo capito niente e mi ricordo le urla del mister a fine primo tempo. E’ stata una grande rimonta e da li abbiamo cominciato a credere alla Champions. Senso di colpa per i tifosi della Roma? Si, anche perché in quella Roma li c’erano De Rossi e Toni, grandi amici e compagni di Nazionale. Purtroppo per arrivare in Champions, dovevamo passare anche per quella partita. E’ stata una grande impresa. Lo stadio era già in festa e sicuramente se la Roma avesse vinto quella partita, avrebbe vinto il campionato”.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERVISTA INTEGRALE SU WWW.SPORTNEWS.EU

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.