SAMPDORIA LAZIO CONFERENZA INZAGHI – Una partita che sa di dentro o fuori per la Lazio di Simone Inzaghi. I biancocelesti, dopo la disfatta casalinga contro il Chievo, sono impegnati a Genova, dove li attende la Sampdoria. I capitolini devono vincere per poter continuare a coltivare il sogno Champions League. Alla vigilia del match l’allenatore piacentino ha presentato i temi della partita in conferenza stampa.

FINALE DI STAGIONE – “Il nostro obbligo è sapere che mancano 6 partite. Saranno 6 finali, non dobbiamo dipendere dalla finale di Coppa Italia, ma dobbiamo raggiungere l’europa anche in campionato”

GARE CON LE BIG – “Nel girone di andata mi chiedevate il contrario. A San Siro su tre sfide ne abbiamo vinte tre su quattro, con la quarta che abbiamo perso per degli episodi particolari, con il portiere avversario migliore in campo”

SAMPDORIA – “È normale, per quanto riguarda il passato non si può far mulla. Il futuro dice che la Sampdoria è una squadra importante, ben allenata e con grandi individualità. Abbiamo recuperato dalle fatiche di Coppa, domani sceglierò la migliore formazione”.

CHIEVO – “Il primo fattore è che siamo rimasti in 11. Se non fosse stato espulso Milinkovic, probabilmente avremmo vinto anche col Chievo. Non dobbiamo vedere il passato, dobbiamo guardare alla Sampdoria e poi ad Atalanta e Cagliari.”

PUNTI PERSI – “Eh, purtroppo abbiamo commesso l’errore dopo la gara di San Siro, abbiamo mollato la presa. Questo non deve succedere in una squadra di uomini.”

ASSENZE – “Durmisi ha un risentimento e non è stato convocato, Berisha nemmeno. Milinkovic e Luis Alberto sono squalificato. Ho qualche dubbio davanti. Ho tre giocatori che stanno facendo bene, Correa e Immobile sono un po’ stanchi. In difesa c’è Wallace che sta tornando a buoni livelli, negli ultimi 15 giorni si è allenato a pieno regime”.

IMMOBILE – “L’avevo già detto, non bisogna guardare le prestazioni di immobile soltanto nei gol. A milano ha fatto un’ottima partita, fornendo l’assist a Correa. Sembra abbia recuperato bene come Correa. Caicedo sta bene, e mi da sempre ottime risposte. Mercoledi non è stato semplice lasciare fuori l’ecuadoriano dopo due gol, ma sono l’allenatore e devo fare delle scelte.”

FINALE – “Io sinceramente avrei preferito giocarla alla fine. Chiaramente mi sarebbe piaciuto giocarla a campionato finito, perchè dopo ci sono altre due partite e potrebbero subirne delle conseguenze.”

LUIS ALBERTO MILINKOVIC – “È normale che sono due assenze importanti a cui aggiungo anche gli infortunati. L’unico neo di questa stagione è che non ho mai potuto avere la rosa al completo. “

DIFESA – “Devo ancora scegliere, domani vediamo. Ho 5 giocatori a disposizione, vedremo quale sarà la soluzione migliore da adottare”.

BADELJ – “Lui è un vertice basso che può fare anche la mezz’ala. Domani penso possa esserci una chanche per lui, come per Cataldi e Jordao che stanno lavorando molto bene. Sceglierò domani dopo la rifinitura”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.