SERIE B PARMA SERIE A – Il sogno del Parma di riconquista della Serie A, avvenuta in quest’ultima stagione, rischia di infrangersi. Secondo ‘La Repubblica’, il club emiliano, classificatosi secondo, è sotto accusa dal procuratore della FIGC Giuseppe Pecoraro per dei messaggi che due giocatori gialloblù (Ceravolo e Calaiò) avrebbero mandato a Masi e De Col, militanti nello Spezia alla vigilia dell’ultima giornata di Serie B, partita vinta dal Parma per 2-0. La società ligure, a suo tempo, dichiarò la ricezione dei messaggi per non incorrere nel capo d’accusa di omessa denuncia.

I MESSAGGI INCRIMINATI – I messaggi incriminati dal procuratore FIGC Pecoraro sono quelli mandati da Calaiò in cui afferma “Non fatemi troppo male” e quello di Ceravolo “Ci vediamo prossimamente”. La sanzione per il Parma potrebbe essere quella della retrocessione diretta in Serie B. Chi invece è pronto a gioire è il Palermo, sconfitto in finale play-off dal Frosinone.

                                                                                     F.G.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.
La nostra redazione nasce nel 2011, per la grande immensa passione per la Lazio che ci ha sempre guidato dalla nascita. Il nostro obiettivo è quello di rendere l'informazione biancoceleste libera da ogni tipo di commento e di opinione personale. A noi piace fare i 'cronisti', raccontare quello che vediamo, quello che ci viene detto attraverso le nostre esclusive, approfondire ogni tematica riguardante la prima squadra della Capitale. Il nostro slogan? "Lazionews.eu: la tua Lazio, in tempo reale". FORZA LAZIO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.