ESCLUSIVA PUBBLICATA IL 9/11/2013 ALLE ORE 18.15

ESCLUSIVA LAZIONEWS.EU- Luis Pedro CAVANDA è ormai diventato un punto fermo dello scacchiere di Vladimir PETKOVIC, un pò per i frequenti infortuni di KONKO, ma soprattutto Cavanda si è guadagnato il posto da titolare a suon di prestazioni positive. Lazionews.eu ha contattato l’agente del terzino biancoceleste in maglia 39 Ulisse Savini, che ha parlato anche di Lazio in esclusiva ai nostri microfoni.

Luis è diventato titolare inamovibile in questa Lazio e Petkovic giovedì lo ha schierato in campo anche con il rientro di Konko. Qual è il rapporto con il mister e i compagni dopo il suo reintegro?
“Luis ha mantenuto sempre un ottimo rapporto con i compagni e con lo staff, anche durante il periodo che era fuori rosa. Questo non è mai stato un problema.

Due giorni fa le parole del ct del Belgio Wilmots che ha spiegato il motivo per cui non Cavanda non viene convocato, cioè a causa della sua condotta. Cosa si sente di rispondere al ct, qual è il pensiero del ragazzo?
Sono rimasto molto stupito delle parole del Ct Wilmots, ma sono abituato a prendere con le molle le dichiarazioni dall’estero. Sono sicuro che ci sarà modo che Luis chiarisca direttamente con l’allenatore. Ovviamente il ragazzo tiene alla Nazionale, è il suo sogno e spera di avere presto un’opportunità.

Periodo molto difficile per la Lazio, cosa manca secondo lei per uscire dalla crisi?
“Ma io credo che poi i risultati siano la migliore medicina, la continuità dei risultati è l’unica soluzione possibile.

Pensa che le nuove leve come Perea, Anderson e Keita possano dare il contributo decisivo per superare questo momento di flessione?
Sicuramente la loro freschezza, la loro voglia di emergere, può aiutare la Lazio, ma non bisogna caricare questi ragazzi di troppa responsabilità, soprattutto a Roma dove c’è molta pressione mediatica.”

Proprio su Keita, autore giovedì sera di una grande partita, sta convincendo sempre di più gli addetti ai lavori, può diventare un calciatore di livello mondiale? Petkovic lo sta gestendo nella maniera corretta?
Keita é una bella sorpresa, un diamante che va plasmato, gestito nel modo migliore, sicuramente le premesse sono importanti. Petkovic credo che lo stia gestendo al meglio, gli equilibri psico-fisici di un ragazzo di 18 anni sono delicati.

A livello di rosa cosa manca a questa Lazio?
“Io credo che la rosa della Lazio sia abbastanza completa in ogni reparto e in questo momento non ci sia bisogno di interventi.”

Francesco Iucca
TWITTER @francescoiucca

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.