Acerbi, il suo ex allenatore Atzori: "La Nazionale era un suo sogno, alla Lazio è un baluardo"

Pubblicato 
lunedì, 18/11/2019
Di
Redazione Lazionews.eu
lazionews-reggina-atzori-gianluca
Tempo di lettura: < 1 minuto

ACERBI LAZIO ATZORI - È il 2010 quando Francesco Acerbi esordisce in Serie B con la Reggina e compie quel salto di qualità che apre le porte alla sua odierna carriera. Da lì in poi solo Serie A con le maglie di Chievo, Milan, Sassuolo e Lazio, fino alla Nazionale. Sulla panchina dei calabresi, ai tempi, sedeva Gianluca Atzori che in un'intervista a StrettoWeb ha ricordato gli inizi del difensore biancoceleste, dai suoi sogni da ragazzo al percorso che lo ha portato ad essere quello che è oggi.

La prima chiacchierata

"É stata una chiacchierata intensa, ho parlato subito con lui e mi ha confidato che il suo sogno era arrivare a giocare in Serie A e in Nazionale. Ancora ricordo quel viaggio e quando ci vediamo glielo dico sempre con il sorriso. Doveva volerlo lui, e tutti i meriti sono suoi: è stato duro e caparbio a superare mille difficoltà."

Il suo percorso

"Sono contento per lui, sappiamo che il percorso che ha dovuto affrontare per arrivare lassù ai vertici del calcio nazionale è stato difficile, peggio di scalare una montagna. Ha dovuto affrontare la malattia, la morte del padre, ostacoli enormi per un ragazzo della sua età. Sono contento che ce l’abbia fatta perchè è la dimostrazione di quanto la tenacia e la volontà ti premino sempre. Lui è stato fantastico, gli faccio i complimenti più sentiti perchè è un esempio da portare avanti. Adesso è maturato anche a livello anagrafico e l’esperienza fatta gli ha consentito di arrivare alla Lazio ed essere un baluardo in grado di prendersi in mano persino la Nazionale."

,
Non perdiamoci di vista, seguici!
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram