lazionews-cagliari-acquafresca-robert
Foto LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

ACQUAFRESCA LAZIO CAGLIARI – Ha vissuto le sue migliori stagioni in Serie A con la maglia del Cagliari e del Bologna. Robert Acquafresca, attaccante classe 1987 attualmente svincolato, è intervenuto ai microfoni della radio ufficiale della Lazio per presentare i temi della sfida di questa sera tra l’undici di Simone Inzaghi e quello di Walter Zenga.

Acquafresca sulla stagione della Lazio

“Da fuori è difficile dire cosa sia mancato alla Lazio, nel calcio ci sono una serie di fattori che fanno la differenza. Sicuramente la squadra di Inzaghi è stata sfortunata negli episodi, tra imprevisti ed infortuni non è riuscita a rimanere attaccata al treno scudetto. Sono stati determinanti anche i giustificati cali di rendimento di Milinkovic, Luis Alberto e Immobile, calciatori che fino a prima del lockdown avevano trascinato i biancocelesti in zone di classifica impensabili ad inizio campionato. Uno scudetto conquistato dalla Lazio sarebbe stato incredibile, ma l’annata è positiva. Il merito è di Inzaghi, che nella gestione del gruppo mi ricorda molto Allegri“.

Lazio Cagliari

“Mi aspetto una bella gara, tra due squadre spensierate e offensive. Alla Lazio manca un punto per la Champions League, il Cagliari è salvo e giocherà a viso aperto. Il lavoro di Maran è stato importante, purtroppo però nel calcio quando i risultati non arrivano paga l’allenatore. Ora c’è Zenga che ha belle idee. La stagione rimane un po’ amara, visto il rendimento della squadra fino a dicembre”

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.