lazionews-lazio-atalanta-allenatore-gian-piero-gasperini-serie-a-2020-21
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO ATALANTA GASPERINI – Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, ha parlato ai microfoni di Sky e in conferenza stampa al termine del match contro la Lazio. Il mister bergamasco ha risposto alle domande dei giornalisti a proposito della partita giocata contro i biancocelesti, stradominata dal primo all’ultimo minuto e vinta con il risultato di 4-1. Queste le sue parole.

Le parole di Gasperini su Lazio Atalanta

“Stasera abbiamo creato tanto, nel secondo tempo potevamo fare anche di più. La squadra ha acquisito consapevolezza e può affrontare partite difficili come questa con facilità. Il 3-3? Non ho dovuto ricordarlo ai giocatori, quella è stata una partita diversa in cui noi abbiamo anche dominato di più. I ragazzi erano concentrati, il Papu ha fatto un gol straordinario subito dopo la loro rete”.

Gasperini su Papu Gomez

Gomez? Un tuttocampista, un giocatore straordinario che ha raggiunto la maturità. La squadra fa cose egregie, ma lui nei momenti decisivi è quello che dà il tocco di genialità in più che aiutano a portare in porto queste partite. Stiamo facendo bei gol, c’è sempre anche la qualità del giocatore, ma del Papu te lo aspetti, se lo fa Hateboer è sintomo di una crescita tecnica. Non smetteremo mai di cercare di migliorarci, il miglior salto lo abbiamo fatto proprio sotto questo aspetto e la qualità dei gol che facciamo passa anche per questo”.

Ilicic e il calciomercato

“Sono sempre stato scettico nelle settimane scorse. Oggi posso dire che sono molto più fiducioso, grazie all’evoluzione avuta. Da domenica si sta allenando in gruppo. Una volta recuperato lui saremo ancora più forti. Abbiamo una buona rosa quest’anno che si è anche allargata in difesa e in attacco, a centrocampo siamo un po’ a rischio. Ci sono ancora giorni di mercato, la società si muove”.

Scudetto

“Oggi le uniche squadre che possono parlare di scudetto sono Inter, Juventus e Napoli. Le altre per adesso no. Ad oggi non possiamo giocare per lo scudetto, tra venti giornate spero di poter dire di sì. Champions? Giocheremo tre partite a settimana fino a gennaio, voglio fare più rotazione rispetto ai 14-15 giocatori dello scorso anno. Bisogna però stare attenti quando si fa il turnover, non è facile cambiare tanti giocatori a partita. Andremo avanti giorno per giorno cercando di fare le scelte giuste”.

La conferenza stampa di Gasperini

“Un risultato così ampio non c’era mai stato contro la Lazio. Facciamo cose migliori e siamo più consapevoli di noi, ma si può sempre migliorare. Lo scudetto? L’ho detto tante volte. In questo momento Inter, Juve e Napoli possono giocarselo, poi ci sono una schiera di squadre che sono in grado di fare tanti punti. Sarà una stagione più equilibrata, non ci saranno distanze come nel passato. Vittoria numero 100? È un grande traguardo in quattro anni. Mi sembra una bella percentuale. Faremo un brindisi e poi penseremo alla prossima partita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.