CALCIOMERCATO

Bianchessi: “Stoppando il calcio si rischia la catastrofe. Dà lavoro a 300mila persone”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO BIANCHESSI – Mauro Bianchessi, responsabile del settore giovanile della Lazio, ha parlato dei rischi a cui si andrebbe incontro non facendo ricominciare il calcio e il campionato.

Lazio, Bianchessi sulla ripresa del campionato

“Il sistema calcio, sommando tutte le leghe, nel 2017-18 ha fatturato 4,7 miliardi di euro e dato lavoro a 300mila persone col suo indotto con una grande valenza sociale. Spero che al Governo ci sia gente con conoscenza del mondo del calcio e con abilità di mediazione, perché altrimenti si rischia una catastrofe. Penso sia assurdo che i calciatori possano allenarsi nei parchi pubblici e non nei propri centri sportivi in totale sicurezza. Provate pensare alle migliaia di persone che dal 4 maggio prenderanno la metro. E non si permette a dei giocatori di correre all’aperto nei propri centri sportivi in sicurezza? Ci vorrebbe più buon senso e una riflessione logica prima di fare queste normative.

Sui campionati giovanili

“Ritengo che si andrà di pari passo con la scuola e, quindi, salvo imprevisti, a settembre i campionati ed agosto la preparazione, ma ad oggi è solo una previsione. Nella stagione 2017-18 si sono disputate in Italia circa 568mila partite di calcio e il 68% delle quali a livello giovanile”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI