CALCIOMERCATO

Castroman: “Roma mi ha fatto sentire un re, i miei figli tifano Lazio. Inzaghi? Chi l’avrebbe mai detto…”

- Advertisement -
Tempo di lettura: < 1 minuto

CASTROMAN LAZIO – Lucas Castroman è stato un centrocampista offensivo nella Lazio dal 2001 al 2003. Tutti i tifosi biancocelesti lo ricordano con affetto soprattutto per il gol nel derby del 29 aprile 2001, quando fu proprio l’argentino a pareggiare all’ultimo secondo. L’argentino ha rilasciato un’intervista a Sport Week nella quale ha parlato anche della stagione che sta vivendo la formazione di Simone Inzaghi. Queste le sue dichiarazioni.

Castroman, dall’arrivo alla Lazio al gol nel derby

“Avevo lo stesso agente di Simeone, fece vedere alcuni video ad Eriksson e si convinse subito. Ma arrivati a Roma c’era Zoff, Sven era andato ad allenare in Inghilterra. Con Dino sono stato da Dio, avevo vent’anni, ero circondato da campioni come Crespo, Veron e il Cholo, mi aiutavano con l’italiano. Avevo anche un’insegnante privata ma durò dure giorni: troppi verbi, troppe regole. Ascoltavo i compagni e capivo, in sei mesi avevo già imparato tutto. Gol al derby? Solo in seguito ho capito quanto fosse importante, le persone mi riconoscono più a Roma che in Argentina“.

Castroman sulla citta di Roma e Simone Inzaghi

“Roma mi ha fatto sentire un re, i miei figli tifano Lazio. Derby? Grazie a quello ero diventato una celebrità, anche andare al supermercato era un’impresa. Il dialetto romano mi è rimasto dentro, me l’hanno insegnato degli amici storici. Ricordo che una volta, a Udine, andai in farmacia a compre un’aspirina per mia moglie. La cassiera mi chiese se fossi romano e le dissi di no, non ci credeva. Simone Inzaghi se me l’avessero detto vent’anni fa non ci avrei mai creduto, davvero. Tiferò per lui fino alla fine“.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI