Restiamo in contatto

INTERVISTE

Dal Pino: “Si resta a 20 squadre, ma sarà meno spezzatino”

Pubblicato

il

lazionews.eu-paolo-dal-pino-lega-serie-a-campionato-lazio.
Tempo di lettura: 2 minuti

DAL PINO INTERVISTE SERIE A – Ai microfoni di Radio Rai è intervenuto il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino. Uno degli argomenti su cui il presidente si è soffermato si più è la riforma della Serie A.

Dal Pino sulla Serie A

“È difficile comprendere come lo Stato non abbia pensato a noi. Avevamo chiesto provvedimenti con la FIGC a costo zero e spero che a breve si possa rimediare a questa dimenticanza, altrimenti non sarebbe accettato. Abbiamo chiesto la possibilità di posticipare di sei mesi i pagamenti dei contributi. Sono convinto che alla fine il governo ci verrà incontro. Ci sono tante cose da fare per ridurre i costi e questo passa attraverso il FFP a livello di UEFA. Ci sono anche moltissime altre cose che non possiamo fare a causa della burocrazia. Per crescere servono le infrastrutture, in Italia servono 10 anni per fare uno stadio. Le piccole società sono il cuore della Serie A e sono fondamentali all’interno della competizione. Sul numero delle squadre la FIGC ha detto che lascia alla Serie A la decisione finale. Ne stiamo parlando e la discussione è aperta. L’ago della bilancia al momento propende sul restare a 20 squadre”.

Dal Pino sul campionato spezzatino

A inizio campionato si era ipotizzato, poi non l’abbiamo fatto. Questo calendario lo vedrete fino alla fine della stagione. Spezzettare vuol dire valorizzare mediaticamente il campionato”.

La Serie A contro il razzismo

Questo è un problema che non si vede solo negli stadi. Alcuni personaggi non dovrebbero più entrare nei vari impianti di Serie A, noi abbiamo fatto una campagna il “Keep Racism Out” e adesso vogliamo muoverci concretamente per escludere la gente e impedire ai razzisti di comprare i biglietti. Abbiamo creato una grande struttura, a Lissone, con VAR e altre cose. Vorrei creare una stanza anche per le telecamere da utilizzare contro le azioni di razzismo, vedremo come fare. In quel caso si potrebbe agire subito e portare fuori dagli stadi chi si macchia di gesti di razzismo”.

La richiesta di Dal Pino al governo

“La rateizzazione dei contributi fiscali. Non è stata data ma spero che si possa arrivare a qualcosa di positivo. Poi c’è quella delle sponsorizzazioni del betting, in tutta Europa si può, qui no. Non ha senso”.

LEGGI ANCHE ——> Serie A, Dal Pino: “Le infrastrutture sono fondamentali, lavoriamo insieme per raggiungere i nostri obbiettivi”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *