CALCIOMERCATO

Il doppio ex Evacuo su Lazio-Spezia: “Bella sfida tra due ottimi allenatori”

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti
- Advertisement -

EVACUO LAZIO SPEZIA – Forse in pochi ricordano la figura di Felice Evacuo, uno dei classe ’82 più promettenti del settore giovanile biancoceleste che fu. L’attaccante originario di Pompei fece il suo esordio in Serie A proprio con la maglia della Lazio: era la stagione 2001-02, la partita era LazioTorino, terminata 1-0. Dopo quella stagione è iniziato il pellegrinaggio di Evacuo tra i club professiosnitici più disparati: dal Benevento al Frosinone passando per lo Spezia. Già, lo Spezia. Una società rimasta nel cuore di Evacuo per via del Triplete – promozione in Serie B, Coppa Italia Lega Pro e Supercoppa di Lega di Prima Divisione – realizzato nella stagione 2011-12. L’unica in maglia bianconera. Ma determinante nella carriera del calciatore, il quale può vantare ben 200 gol tra i professionisti. Ora Evacuo ha 39 anni, ma ancora gioca e segna nel Catanzaro, club di Serie C. L’attaccante ha parlato della sfida tra Lazio e Spezia nel corso di un’intervista a La Nazione ed. Spezia. Ecco le sue parole.

Verso Lazio-Spezia, l’intervista ad Evacuo

“Sono due piazze che mi sono rimaste dentro. La Lazio mi ha fatto esordire in Serie A, con lo Spezia ho realizzato uno storico triplete. Sarà una bella partita, la guarderò con occhi disinteressati, di sicuro sarà un match molto bello perché Italiano e Inzaghi propongono calcio. Lazio più forte dal punto di vista tecnico? Lo Spezia può fare risultato con chiunque, sia in casa che in trasferta. Con la filosofia di gioco impressa da Italiano le Aquile possono fare punti con qualsiasi squadra”.

Evacuo parla dell’esperienza allo Spezia

“Per me è stato un onore aver vestito la casacca bianca e aver conquistato qualcosa di unico nel calcio qual è il triplete. Aver colto un obiettivo che tutt’ora non è stato eguagliato come la vittoria del campionato, della Coppa Italia e della Supercoppa di C è un motivo di grande orgoglio. A Spezia sono stato benissimo, abbiamo vissuto una stagione altalenante, ma con una cavalcata trionfale davvero entusiasmante con la rimonta alla capolista Trapani e la vittoria, in Coppa Italia, a Pisa”

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI