CALCIOMERCATO

Strakosha: “Voglio migliorare per rimanere alla Lazio”

- Advertisement -
Tempo di lettura: 2 minuti

LAZIO STRAKOSHA RITIRO – Direttamente da Auronzo di Cadore la Lazio si prepara ad affrontare la prossima stagione. Uno dei principali rebus per la società riguarda il portiere titolare, ruolo attualmente contesto tra Reina e Strakosha. Nella giornata di oggi il portiere albanese, ai microfoni del canale ufficiale della Lazio, ha parlato del suo futuro e degli obiettivi dei biancocelesti. Il suo sogno è quello di continuare a difendere la porta biancoceleste.

Strakosha su Sarri e sul nuovo campionato della Lazio

“A noi non interessa tanto il calendario, sappiamo di essere una squadra forte e dobbiamo essere concentrati su noi stessi. Con il nuovo mister dobbiamo concentrarci a capire le cose che ci chiede, ma il gruppo è felice e unito. Credo capiremo i nuovi concetti molto rapidamente. Il mister chiede tanta intensità in allenamento, mentre i recuperi sono molto brevi e questo mi ha impressionato. Conoscevamo già Sarri, sapevamo cercasse di tirare fuori il meglio dai suoi giocatori, siamo molto felici del suo arrivo. Ancora non ci sono stati colloqui privati, ma non ha niente da nascondere, ti dice le cose in faccia. Credo che piano piano inizierà a parlare più specificatamente con tutti. C’è solo da vedere cosa succederà”.

Strakosha sul suo futuro e sul rapporto con Reina

“Io alla Lazio ho sempre dato rispetto, come la società me l’ha sempre dato. Io voglio aiutare la squadra giocando e l’anno scorso è stata una scelta del mister, rispettabile anche se ovviamente non sono stato contento di non giocare. Un professionista che è contento di stare in panchina forse dovrebbe cambiare sport. Spero di essere pronto quando verrò chiamato in causa. Con la società, i tifosi e la squadra i rapporti sono ottimi. Punto tutto su me stesso. So che posso dare molto di più e lo scorso anno mi ha aiutato nella crescita personale.Se pensi che vedo più i portieri che la mia famiglia, se uno la vive male sarebbe un problema. In tutti questi anni alla Lazio ho sempre avuto un ottimo rapporto con i portieri e credo sia così anche nelle altre squadre. È un onore lavorare con Pepe, è molto sorridente e ti sprona sempre a fare meglio. Sia al gruppo che a me fa molto bene”.

Il giudizio sui nuovi arrivi

Felipe Anderson e Hysaj sono tutt’e due giocatori molto forti ed esperti. Felipetto ci è mancato tanto, l’ho visto molto carico. Se lui è carico capite anche voi che sarà un’arma in più. Hysaj lo conosco anche perché giochiamo insieme in nazionale e quest’anno mi sa che lo vedrò quasi sempre, si stuferà di me. E’ molto esperto, ha giocato in tanti ruoli e ci darà una grande mano”.

- Advertisement -© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Latest Posts

APPROFONDIMENTI