Restiamo in contatto

INTERVISTE

Zoff, le Torri Gemelle e la sfida al Galatasaray: “Fu una cosa fuori dal mondo”

Pubblicato

il

lazionews-lazio-zoff
Tempo di lettura: < 1 minuto

LAZIO INTERVISTA ZOFF – Sabato ricorrerà l’anniversario di uno degli eventi più tristi dell’era moderna. L’11 settembre 2001, esattamente vent’anni fa, il mondo veniva scosso dall’attentato alle Torri Gemelle. La sera stessa, in un clima difficile e teso, la Lazio di Dino Zoff scese in campo contro il Galatasaray in una partita di Champions League. Di seguito il ricordo rilasciato dall’ex allenatore biancoceleste a LaPresse.

11 settembre 2001, attentato e partita: il ricordo di Dino Zoff

“Non ci fu tempo di fare niente, eravamo già ad Istanbul e non potevamo permetterci di dire e fare niente. Era una situazione incredibile, nessuno riusciva a capire quello che stava accadendo. Fu una cosa fuori dal mondo, noi abbiamo giocato normalmente, non ci fu niente da fare”.

La reazione dei giocatori

“Fu una reazione di stupore incredibile, perché non si sapeva niente. Si era visto qualcosa alla tv ma sembrava una cosa non vera”.

La decisione della UEFA

“Non ci fu nessun contatto con le autorità, eravamo già a ridosso della partita e quindi siamo andati in campo. Non ci fu nessun contrordine e noi non eravamo in grado di decidere: eravamo tutti sbigottiti, come il resto del mondo”.

LEGGI ANCHE –> Tattica e abbigliamento, il sondaggio della Serie A: c’è anche Sarri

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.