LA GIORNATA DEI BIANCOCELESTI – Sono 10 i giocatori che oggi hanno ultimato le visite mediche, nel pomeriggio invece, terza seduta di allenamento per la rosa laziale con lavoro atletico e possesso palla. Domani, alle ore 10.00 ci sarà l’ultimo allenamento prima della partenza per il ritiro, previsto dal 9 al 19 luglio: dieci giorni da vivere con intensità all’ombra delle tre cime di Lavaredo. (CLICCA QUI PER PROGRAMMA, AMICHEVOLI E CONVOCATI). La truppa di Pioli partirà da Roma alle 16.30 e arriverà ad Auronzo intorno alle 20.30, con tanti giovaniDal 13 luglio si aggregheranno anche i nazionali, mentre non andrà in ritiro Biglia, impegnato fino a pochi giorni fa nella Copa America.

RINNOVI E NON RINNOVI – In casa Lazio tengono banco i nodi legati ai rinnovi. Dopo il mancato rinnovo di Mauri,(che ha lasciato ieri sera Villa San Sebastiano senza un accordo) restano da risolvere le situazioni di Radu e Marchetti, entrambi in scadenza nel 2016. Con il portiere è stato raggiunto un accordo di massimaper il terzino romeno invece, secondo quanto appreso dalla nostra redazione, è tutto in stand-by, almeno fino al ritorno del calciatore dal ritiro di Auronzo. Non sono comunque da escludere novità nelle prossime ore.

PROBABILI PARTENZE – Potrebbero essere arrivate al capolinea le avventure biancocelesti di Cavanda ed Ederson. Per il terzino belga-angolano, secondo una nostra indiscrezione, la pista Besiktas si è raffreddata, ma in Turchia ci sono altri estimatori, su tutti il Trabzonspor. Il club turco sembra ora in pole per acquistare il giocatore, davanti anche al Nizza. Su Ederson invece ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni, il decano dei procuratori italiani Antonio Caliendo: “Ha detto che non resterà alla Lazio? Vedremo, lui si sta preparando con la squadra, ha ancora due anni di contratto. I matrimoni vanno avanti se lo si vuole entrambi”.

GIOVANI TALENTI – Sono tanti i giovani laziali che lasceranno il settore giovanile. Secondo quanto appreso in esclusiva dalla redazione di Lazionews.eu, il portiere Guerrieri rimarrà (sarà il terzo alle spalle di Marchetti e Berisha), mentre Crecco (di ritorno dal prestito alla Ternana), ha gli occhi addosso di Crotone, Latina, Modena, Pescara e Salernitana, che lo vorrebbero in prestito. La società valuterà anche in base alla partenza di Cavanda. Andrà via invece sicuramente l’attaccante Tounkara. A confermarlo ai nostri microfoni è proprio il procuratore Anellucci: Il ragazzo non è stato convocato per il ritiro, quindi è evidente che non resterà alla Lazio ma verrà ceduto in prestito”. Sul giocatore attualmente ci sono Crotone e Cagliari.

SOGNI PER IL CENTROCAMPO – Non è più un segreto: la Lazio è alla ricerca di un centrocampista e i nomi più caldi sono quelli di Milinkovic-Savic, Clasie e Soriano. Per il serbo la Lazio starebbe preparando un’offerta di 5.5 milioni da far arrivare al Genk in questi giorni, mentre l’olandese ha parlato sul sito ufficiale del Feyenoord, dichiarando come l’obiettivo sia “vincere un trofeo con questo club” senza escludere però l’ipotesi partenza: “Se dovesse arrivare l’offerta giusta la valuterei con la mia famiglia”. Diverso il discorso per Soriano: è l’identikit giusto per sostituire Mauri, ma la Samp chiede 10 milioni di euro.

ALL’ATTACCO – C’è sempre Borini nei sogni di Tare, ma un’alternativa concreta potrebbe essere l’esterno d’attacco dell’Ajax Kishna: l’Ajax valuta il suo giovane talento 5 milioni di euro, anche se il suo contratto è attualmente in scadenza nel 2016. In serata sondaggio del ds Igli Tare per Mitrovic, ma il serbo sembra ad un passo dall’accordo con il Newcastle.

UN ADDIO ECCELLENTE – Un pezzo di storia recente del club biancoceleste dice addio: Giulio Coletta, per undici anni responsabile del settore giovanile biancoceleste si è dimesso. Il generale spiega così le sue ragioni: Venerdì sera ho dato le dimissioni. Questa decisione è maturata perché ho visto troppo cose che non mi andavano bene. Purtroppo non c’è riconoscenza, tutti pensano di essere i più bravi, quindi facessero come vogliono.” A sostituirlo dovrebbe essere Joop Lensen, ‘mago’ del calcio giovanile proveniente dall’Olanda, a capo dell’Academy laziale.

Giorgio Marota

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.