NEWS DELLA GIORNATA- Vigilia di campionato per la Lazio di Reja, che domani pomeriggio sarà impegnata al ‘San Paolo’ contro il Napoli (CLICCA QUI PER TUTTI GLI APPROFONDIMENTI E LE CURIOSITA’). Una gara che si preannuncia molto complicata per i biancocelesti soprattutto a causa delle numerose assenze. Defezioni che vengono confermate dall‘elenco dei convocati diramati nel pomeriggio dalla società: out tra gli altri Keita e Biava. E’ dunque allarme formazione per il goriziano, che ha intenzione di schierarsi a specchio rispetto a Benitez, disponendo un 4-2-3-1 con Mauri e Postiga dal primo minuto. Un REJA nel primo pomeriggio ha incontrato i giornalisti nella sala stampa di Formello nella consueta conferenza pregara. “E’ un’occasione importante per mettersi in evidenza per chi fino ad ora ha giocato meno. Dobbiamo essere concreti e sfruttare le occasioni e gli spazi che avremo. Il divario è nettissimo, ma noi dobbiamo crederci fino in fondo, con la convinzione giusta possiamo arrivare in Europa. Ballottaggi tra Felipe Anderson, Postiga e Mauri.”.

QUI NAPOLI- Si carica l’ambiente partenopeo in vista della sfida con la Lazio. Tempo di conferenza stampa anche per Rafa BENITEZ, che elogia Reja. “Sta facendo un ottimo lavoro, anche Petkovic per me è un grande allenatore, ma ora sta facendo meglio. Loro sono vicini all’Europa League ed avranno grandi motivazioni. Higuain? Deve dare di più”. Il tecnico spagnolo fissa l’obiettivo per questa stagione, oltre alla finale di Coppa Italia: “Dobbiamo conquistare il terzo posto.” Gli fa eco il patron DE LAURENTIIS: Forza ragazzi, battiamo la Lazio per il terzo posto”. Al termine dell’allenamento il tecnico spagnolo ha stilato la lista dei convocati per domani pomeriggio: ancora out Maggio e Zuniga. 

IL RESTO DELLE NEWS- Nel giorno del secondo anniversario della tragica morte dell’aquilotto Mirko FERSINI, ha fatto rumore la bomba lanciata da ‘Sportmediaset’ a proposito di un‘offerta faraonica (circa 150-170 milioni) per acquisire la Lazio da parte di un gruppo di russi. Bomba prontamente disinnescata prima dal presidente LOTITO alla nostra redazione, poi dalla società sul proprio sito ufficiale.Intanto Juan Sebastian VERON conferma la sua volontà di dire addio al calcio. “Sogno di ritirarmi in maniera dignitosa, ma la mia decisione è definitiva. Non cambierò idea in base alla situazione della squadra.”

Francesco Iucca

TWITTER: @francescoiucca

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.