ABETE: “Ulteriore settorializzazione degli stadi? Musica per le nostre orecchie”

(Getty Images)
(Getty Images)

NOTIZIE SS LAZIO – Un’ulteriore settorializzazione degli stadi? E’ musica per le nostre orecchie, una musica che noi abbiamo intonato in tempi non sospetti per primi”. Sono le parole del presidente della Figc Giancarlo ABETE, a margine della consegna del Premio di Laurea “Artemio Franchi” al Salone d’Onore del Coni, che si collegano a quelle pronunciate dal presidente della LAZIO Claudio LOTITO qualche tempo fa. Si apre quindi alla possibilità di suddividere ulteriormente i settori degli impianti per permettere una piu’ semplice identificazione della provenienza di cori e insulti discriminatori intonati dai supporter durante le partite di calcio. ‘‘Non solo ne abbiamo parlato nell’ultimo consiglio federale alla presenza di Lotito – precisa il presidente della Federcalcio -, e non solo e’ stato ripreso da Adriano Galliani come un obiettivo che ci si prefigge di raggiungere, ma diro’ di piu’: andando a verificare tutti i documenti dei mesi pregressi, anche a livello di consiglio federale si evidenzia che questa spinta alla settorializzazione maggiore all’interno degli stadi e’ venuta dalla stessa federazione nel momento in cui nacque la norma della Uefa. L’ulteriore suddivisione dei settori “dovra’ essere collegata stadio per stadio a delle certezze sul versante della sicurezza, a un coordinamento organico con i soggetti che tutelano la sicurezza dei singoli stadi” spiega, anche ”a livello di fruizione dello spettacolo e di sicurezza dell’evento”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.