Atalanta, Freuler: “Vogliamo vincere la Coppa per i tifosi ma contro la Lazio sarà dura. Futuro? Qui sto bene ma…”

ATALANTA LAZIO INTERVISTA FREULER – Il countdown verso il fischio d’inizio della Finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio si fa sempre più pressante. Questa sera le due squadre battaglieranno per aggiudicarsi un trofeo che hanno dimostrato sul campo di meritare più di chiunque altro. Remo Freuler, centrocampista dei nerazzurri ha parlato in patria ai quotidiani Südostschweiz e Sankt Galler Tagblatt del match dell’Olimpico ma anche del suo futuro.

TRAGUARDI – “Coppa Italia o quarto posto? I tifosi, se dovessero scegliere, punterebbero tutto sulla prima. Noi proveremo a conquistare entrambe le cose”. 

GASPERINI – “Il ruolo di Gasperini è determinante per le nostre prestazioni. Durante la settimana ci fa lavorare duramente e questo permette di esserci fisicamente per tutti i novanta minuti. Tanto lavoro porta a esprimerci così ad alti livelli per novanta minuti, la tenuta fisica è sicuramente uno dei nostri segreti”.

ATALANTA – “Siamo un gruppo forte, ma inutile negare che il nostro attacco è il nostro fiore all’occhiello. Papu Gomez, Zapata e Ilicic ci hanno dato tanto in questa stagione e hanno fatto la differenza. La forza del gruppo è importante, ma sono i campioni come loro che ti fanno fare quel salto di qualità in più”.

LAZIO – “Con la Lazio sarà una partita intensa come è accaduto due settimane fa. Il match di campionato ci ha dato degli spunti per affrontare al meglio questa finale. Stasera sarà una sfida equilibrata e sarà importante non subire gol. Insomma non dobbiamo ripetere la partenza ad handicap avuta in campionato perché in una finale è tutto diverso e potrebbe costare carissimo andare sotto. La Lazio ha tante qualità, soprattutto in attacco, e sarebbe sbagliato concentrarsi su un solo giocatore. Se devo guardare l’ultimo scontro diretto, Caicedo ci ha messo davvero in difficoltà. Sa tenere palla, ha molta fisicità e non sarà facile difendere contro di lui. Anche Immobile e Correa, però, sono pericolosi e vanno tenuti d’occhio”.

FUTURO – “Futuro? Non è il momento di parlarne. Adesso penso alla finale e alle ultime gare di campionato. Se in estate dovesse arrivare qualche proposta la valuteremo insieme al mio manager, ma a Bergamo sto bene”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.