AURONZO. Neto: “Lavoro per il debutto il Serie A. L’anno scorso Nani…”

AURONZO NETO INTERVISTA – Al termine della seduta d’allenamento mattutina, l’attaccante biancoceleste Pedro Lomba Neto è intervenuto ai microfoni della radio ufficiale della Lazio, parlando del ritiro e non solo.

RITIRO – “Il ritiro sta procedendo molto bene, sto lavorando tutto il giorno per migliorare. Dobbiamo portare avanti al meglio la preparazione precampionato per farci trovar pronti all’inizio della nuova stagione. In Italia il ritmo è molto alto ed il campionato è duro: sto lavorando tanto per ottenere un’opportunità in prima squadra.

CONDIZIONI -M”Sento di esser migliorato sotto il punto di vista fisico: in Italia le squadre sono forti sotto questo punto di vista e voglio crescere. Sto maturando anche tatticamente, essendo il campionato italiano di massima serie molto pronto sotto il punto di vista tattico. Io e Jordao siamo molto giovani ed abbiamo bisogno di giocare per acquisire del ritmo di gioco: stiamo lavorando per ottenere un’opportunità in squadra”.

INZAGHI – “Mister Simone Inzaghi mi sta aiutando sotto ogni punto di vista: il tecnico dice che devo imparare a far gol perché è fondamentale per un attaccante. Sto seguendo i suoi consigli e devo svolgere a pieno ciò che mi richiede l’allenatore. Mi piace giocare come esterno, ma ora sto lavorando come seconda punta e voglio migliorare in questo ruolo. Come esterno riesco a sfruttare al meglio le mie capacità nell’uno contro uno, mentre in mezzo devo capir prima dove mi trovo e da chi sono circondato perché ho meno tempo per provare la giocata e sono chiamato a giocare spesso di spalle. Sull’esterno, inoltre, il movimento da compiere è da fuori verso il centro, mentre da seconda punta è necessario muoversi dal centro del campo verso l’esterno. Sto lavorando molto per poter essere impiegato come seconda punta”.

NANI – “Lo scorso anno Nani mi ha aiutato tantissimo, essendo una seconda punta portoghese: adesso Stefan Radu mi sta supportando sotto ogni punto di vista insieme a Lucas Leiva. Il brasiliano, in particolare, mi invita a lavorare sempre perché secondo lui ho buone qualità. Il mio obiettivo è l’esordio in Serie A: non ho giocato lo scorso anno ed ora mi sto allenando per dimostrare al mister che posso giocare. Cristiano Ronaldo è fortissimo, anche lui è portoghese ed ora l’ex Real Madrid giocherà in Italia: il livello del campionato si è alzato molto in questo modo”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.