AVVERSARIA. Un Marsiglia Payet-dipendente. E contro Strootman sarà derby

L’AVVERSARIA MARSIGLIA – Dopo il ko contro l’Eintracht Francoforte, la Lazio si prepara a sfidare il Marsiglia nella prossima gara della fase a gironi di Europa League. Una sfida non facile quella contro la formazione francese, guidata da quel Rudi Garcia che nella Capitale conoscono bene e che nei giorni scorsi ha già avuto modo di infuocare l’ambiente.

PALMARES – L’Olympique Marseille – questo il nome completo della società calcistica – è una delle squadre più titolate del campionato francese, in virtù dei dieci scudetti vinti ed delle altrettante Coppe di Francia appese in bacheca, oltre le tre Coppe di Lega. La formazione è quella con il maggior numero di partecipazioni nella massima serie della Ligue 1, oltre ad essere l’unica, insieme al Paris Saint-Germain, ad aver vinto una competizione calcistica europea.

L’ATTUALE STAGIONE E IL MODELLO “GARCIA” – Al momento la squadra di Rudi Garcia occupa la quarta posizione in campionato: a quota sedici punti, i biancazzurri seguono il PSG capolista, il Lille ed il Lione. Su nove partite disputate, il Marsiglia ne ha vinte cinque, perdendo in tre occasioni e pareggiando un solo match. L’ex allenatore della Roma sembra aver trovato l’equilibrio perfetto con il suo classico 4-2-3-1, puntando soprattutto sulla tecnica degli inamovibili Thauvin e Payet. È su quest’ultimo in particolare è stata cucita l’intera squadra: il tecnico ha trovato nel 31enne trequartista il talento che rappresenta al meglio la sua idea di calcio.

L’ATTACCO – La Lazio dovrà guardarsi bene dalla pericolosità della formazione francese in attacco: ventuno finora i gol messi a segno dal club, che lo rendono al momento il più prolifico della stagione dietro solo al Paris Saint Germain. Lo scorso campionato la squadra di Garcia ha centrato la rete avversaria in ben 64 occasioni, potendo vantare anche un’alta percentuale di realizzazione su calcio piazzato: 14 gol realizzati.

IL DERBY CON STROOTMAN – Una sfida difficile, quella in programma il prossimo giovedì, in cui non mancherà un retrogusto al sapore di derby: gli uomini di Inzaghi avranno infatti modo di rivedere in campo Kevin Strootman, protagonista di tante stracittadine e tristemente noto negli ambienti laziali di una innegabile simulazione che tanto ha fatto discutere.

LA PROBABILE FORMAZIONE – In campo al Velodrome di Marsiglia scenderanno con tutta probabilità gli ex “italiani” Rami (in coppia con Luiz Gustavo in difesa) e Strootman a centrocampo con Sanson. In attacco l’unico ballottaggio e tra Germain e Mitroglou, con il primo in vantaggio.

MARSIGLIA (4-2-3-1): Pelé; Sakai, Rami, Luiz Gustavo, Amavi; Sanson, Strootman; Thauvin, Payet, Ocampos; Germain.

Alessandra Marcelli

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.