BRASILE 2014. GONZALEZ è carico per la sfida con l’ITALIA: “Loro molto forti, ma noi ci crediamo, possiamo farcela”

NOTIZIE SS LAZIO- Due squadre, sei mondiali conquistati in coppia, un solo posto per gli ottavi di finale. Italia e Uruguay scendono in campo e si sfidano con la speranza di poter addirittura soffiare il primo posto alla Costa Rica comunque già qualificata. Da una parte Candreva, dall’altra il Tata Gonzalez, un azzurro e un celeste. Il centrocampista uruguagio ha rilasciato alcune parole a poche ore dall’inizio del match. “Contro gli inglesi è stata una vittoria speciale. A livello personale mi ha reso molto felice che l’allenatore ha riposto la sua fiducia in me; sono contento di averlo ripagato per questo. In più, battere una formazione di qualità come quella diretta da Roy Hodgson ha reso il tutto ancora più speciale, perché ci ha aiutato a ritrovare fiducia in noi stessi proprio quando ne avevamo più bisogno. Abbiamo vinto una finale, ma ora ci attende un’altra, contro l’Italia. Come noi, anche loro sono altrettanto abituati a disputare incontri del genere. Sappiamo che un pareggio sarebbe sufficiente per l’Italia, ma vengono da una sconfitta e sono sicuro che vorranno fare del loro meglio per cancellarla. Oltretutto, la selezione di Prandelli annovera ottimi giocatori. Gli azzurri sono una squadra molto forte, se giocano come sanno sarà davvero arduo il nostro compito. Dovremo dar fondo a tutto il nostro orgoglio. Siamo arrivati ​​in Brasile con grandi aspettative date dalle nostre prestazioni in Sudafrica, in Coppa America ed in Confederations Cup. Dobbiamo onorare questi risultati ogni volta che mettiamo piede sul terreno di gioco. Vogliamo rimanere in Brasile il più a lungo possibile. Quattro anni fa siamo arrivati alla finale per il terzo posto, ma ora puntiamo a quella per il primo. Questo è il nostro sogno e non vogliamo ancora smettere di sognare. Ambire a certi traguardi può spingere a fare grandi cose. Ci crediamo, possiamo farcela”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.