CALCIOMERCATO. Minieri, agente dei talenti biancazzurri: “Tante richieste per Guerrieri, la società è contenta anche di Crecco e Rozzi”

TED

CALCIOMERCATO LAZIO – Terminata la stagione della Primavera e in generale di tutti i campionati professionistici italiani, la Lazio può orgogliosamente mettere in vetrina i suoi talenti per concedergli magari delle chances di crescere in maniera massiccia. Tanti di questi talenti possono contare sulla procura di un ex Primavera biancoceleste come Michelangelo Minieri, intervenuto per parlare

Un suo giudizio sulla stagione di Guerrieri?

“Sono contento del percorso fatto da Guido, anche prima delle finali. Si è imposto a grandi livelli durante tutta la stagione. E’ cresciuto tantissimo in questi anni e ha avuto una maturazione importante, è un atleta con grande testa. Penso che vada dato un grosso merito al lavoro fatto dai preparatori con lui. Ma la sua crescita è stata soprattutto merito suo”.

Sembra comunque un atleta molto freddo, sempre attento…

“Avete notato una delle qualità più importanti: la freddezza. E’ una della qualità che lo contraddistingue. Ricordo quando durante i festeggiamenti per la finale di Coppa Italia vinta contro la Roma, Guido è andato a rilasciare un’intervista con grande serietà mentre gli altri festeggiavano. E’ molto maturo”.

Qualcuno si è interessato a lui?

“E’ sicuramente un ragazzo che ha riscosso attenzione, ho ricevuto tante chiamate di stima per il ragazzo da tanti club di Serie B. Io credo che i ragazzi giovani debbano fare esperienza, è un passaggio importante per crescere. L’analisi che si fa su un portiere è diversa rispetto ad altri ruoli, se dovesse rimanere in prima squadra crescerebbe ancora. E’ comunque positivo allenarsi con la prima squadra e con calciatori di livello assoluto”.

Ma qualche club ha promesso la garanzia al giocatore di un posto da titolare?

“Secondo me le chiacchiere di giugno sono quelle che non promettono niente, alla fine è il campo che comanda. Molte persone mi hanno chiesto il giocatore, poi però io conosco il verdetto del campo”.

Può dirci qualche club che ha espresso interesse per il portiere, magari la Salernitana?

“Diverse squadre di B: il Lanciano, la Ternana e il Perugia. La Salernitana, invece, non mi ha chiamato”.

Ma cosa vuole fare la Lazio con il giocatore?

“L’idea è quella di tenerlo, visto il percorso che ha fatto e quanto è cresciuto. Lui è felice di poter fare un anno fisso in prima squadra. E’ un’opportunità importantissima”.

Le ha detto qualche cosa dopo la sconfitta nella finale delle Final Eight?

“A fine partita mi ha chiamato, dicendomi che è stato un vero peccato, ma che la Lazio ha fatto comunque una grande stagione”.

Tare segue molto la Primavera, ha dato qualche consiglio a Guerrieri?

“Il direttore vede di continuo i ragazzi della Primavera, però non me l’ha detto Guido. Ma considerando la personalità del direttore sportivo, ci potrei mettere la mano sul fuoco”.

Invece per quel che riguarda Luca Crecco?

“Per Crecco stiamo valutando con la società, perché è rimasta molto contenta di quello che ha fatto alla Ternana. E’ un giocatore che Tare stima molto, valuteremo che se continuare un altro percorso per completare questa crescita. E’ un elemento che il direttore tiene in considerazione per il futuro. Stiamo valutando per le possibilità che ci saranno per giocare.”

Comunque Crecco si è dimostrato un giocatore duttile in questi anni…

“Assolutamente, Luca ha grande capacità di corsa. Più campo si trova di fronte e più mette in mostra le sue qualità. E’ un giocatore duttile, può fare il terzino, l’esterno alto e l’interno di centrocampo. E’ un elemento molto importante, lo dimostra il suo impatto in Serie B in una realtà come Terni”.

Magari Crecco ha chiamato Guerrieri per descrivergli come si sta a Terni…

“Terni è un ambiente in cui i ragazzi fanno bene, è una società seria”.

Antonio Rozzi pure è in una fase cruciale della sua carriera…

“Quest’anno ha fatto un’esperienza fra Bari e Entella. Deve fare meglio, ma ha fatto quasi 20 partite. Ha lottato e in Nazionale ha fatto gol contro la Slovacchia. Sono giovani, è giusto aspettarli. Cercheremo di fare un percorso in Serie B per mettere in mostra le sua qualità. Con la Lazio ha un contratto per un altro anno, stiamo parlando per quel che riguarda il rinnovo. La società ci crede molto in Antonio. Lui deve mostrare le sue qualità, però parliamo di un ragazzo di ventuno anni. Ha tutto il tempo per fare bene”.

Quindi, ricapitolando, le loro situazioni con la Lazio a che punto sono?

“Tutte le valutazioni le faremo la prossima settimana, da lunedì parleremo di tutti questi discorsi e valuteremo”.

Un suo giudizio sul mercato della Lazio?

“Ho grandissima stima di mister Stefano Pioli e del direttore sportivo, anche l’anno scorso parlavo con Tare dei discorsi economici, però sono stati presi giocatori che hanno fatto un grandissimo campionato. Questa squadra sarà sicuramente migliorata”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.