LOTITO: «Zarate? E’ un valore aggiunto della Lazio, ma si valutano altre soluzioni…»

LOTITO: «Zarate? E’ un valore aggiunto della Lazio, ma si valutano altre soluzioni…»

Il presidente biancoceleste parla a tutto tondo, dal mercato alla Salernitana…

(foto Getty Images)

“Mi auguro che gli acquisti messi in campo siano utili per rinforzare la squadra. Floccari è un valore aggiunto perché dobbiamo fare tante competizioni, per me resta un calciatore della Lazio“, parola di Claudio Lotito, che, intervenuto ai microfoni di Sportitalia durante lo Speciale Calciomercato, ha fatto il punto della situazione sul mercato biancoceleste. “La Lazio non deve cedere per poter acquistare, come invece devono fare altri club – ha proseguito il patron capitolino -. Zàrate motivato? Se così fosse ne saremmo molto felici, per me lui resta un valore aggiunto: attualmente è un giocatore della Lazio e tale rimane. Poi naturalmente se dovessimo trovare una soluzione che può essere vantaggiosa per ambo le parti la prenderemo in considerazione”.

La priorità della società è sfoltire la rosa, ma il presidente della Lazio guarda anche al mercato in entrata, che già ha regalato 7 acquisti: “Se la Lazio continuerà ad acquistare dipenderà da ciò che ci verrà proposto e da ciò che troveremo sul mercato. Se dovessimo trovare una soluzione vantaggiosa sia dal punto di vista economico che da quello tecnico non ce la lasceremo sfuggire. Pjanic? Non parlo quel linguaggio, ma conosco il valore di chi deve approfondire quel tipo di discorso, si vedrà”.

In ultima battuta, un pensiero alla Roma e alla nuova Salernitana (che prende il nome di Salerno Calcio): “La Roma? Non guardo in casa degli altri, non conosco i contorni della vicenda con gli americani. Dissi dello zio Tom, in molti mi hanno copiato, vuol dire che ci ho azzeccato. Non so nemmeno se è arrivato a Roma…Salernitana? Il nuovo allenatore sarà Perrone, Simone Inzaghi è un nome al quale nessuno di noi ha mai pensato. Inventato. Ho deciso di intraprendere questa nuova avventura perchè nella vita non si finisce mai di imparare: se sono riuscito a gestire una situazione complicatissima come quella in cui versava la Lazio nel 2004, sono certo che riuscirò a riportare anche la squadra campana in alto. Il dg? Al momento non è una figura fondamentale, ora l’importante è avere una proprietà solida alle spalle. De Mita escludo che possa arrivare alla Salernitana”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.