MERCATO. Ag.CANNAVARO: “L’INTER? Sicuramente MAZZARRI lo apprezza…”

(getty images)
(getty images)

CALCIOMERCATO SS LAZIO – La storia di Paolo CANNAVARO con la maglia del NAPOLI è ormai giunta ai titoli di coda, tanto che entro il prossimo 31 gennaio l’ex capitano azzurro lascerà il club. Il motivo di tutto questo è il mancato feeling col tecnico BENITEZ che lo ha escluso dal suo progetto tecnico. Le pretendenti per lui non mancano, sia in Italia (SAMPDORIA e LAZIO) che all’estero (Russia e Brasile in particolare), a cui si va ad aggiungere anche l’INTER, candidata dell’ultima ora. Per avere maggiori lumi sulla situazione del difensore, panorama.it ha contattato il suo agente Gaetano Fedele:

Da bandiera e leader del Napoli a semplice spettatore: per Paolo Cannavaro un’involuzione clamorosa. Il suo commento?
“Purtroppo nessuno si aspettava questo scenario in estate. Paolo è sempre stato titolare in questi anni, fornendo pure un rendimento elevato. Con Benitez sono cambiate le cose ed è normale che il giocatore sia dispiaciuto per la situazione”.

A questo punto è lecito immaginare una sua cessione a gennaio?
“Cannavaro non vuole essere un peso per Napoli e per il Napoli. Bisogna ponderare bene la decisione, ma sicuramente continuando a non giocare è normale guardarsi intorno”.

Gli estimatori per il suo assistito paiono proprio non mancare: conferma?
“Ci sono delle richieste, ma non bisogna avere fretta”.

Se Ranocchia lasciasse l’Inter, i nerazzurri sarebbero pronti a tornare alla carica. Come valuta questa possibilità?
“Non posso negare che mister Mazzarri stimi e apprezzi il giocatore. A Napoli hanno vissuto insieme quattro anni splendidi e ricchi di soddisfazioni reciproche. Anche da parte nostra c’e grande stima nei confronti dell’allenatore nerazzurro. L’Inter è un grande club e, dovesse partire da Napoli, l’importante sarà trovare la sistemazione migliore affinché Paolo Cannavaro possa esprimere le proprie qualità”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.