CALCIOSCOMMESSE. MAURI: fallito il tentativo di conciliazione; fissata udienza per il 21 Dicembre

mauri calcioscommesse MARCATA

 

CALCIOSCOMMESSE – Prima udienza oggi al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport per la controversia fra Stefano Mauri e la Figc. Dopo i sei mesi di squalifica per l’omessa denuncia di Lazio-Genoa del 14 maggio 2011, il centrocampista della Lazio si e’ visto infliggere altri tre mesi a inizio ottobre dalla Corte di Giustizia federale per l’omessa denuncia anche per la gara Lecce-Lazio del 22 maggio 2011. Il Collegio arbitrale presieduto da Massimo Zaccheo e composto da Guido Calvi e Maurizio Benincasa, in apertura d’udienza, ha oggi esperito il previsto tentativo di conciliazione: sentite le parti e preso atto delle loro differenti posizioni, lo ha dichiarato concluso con esito negativo. In una nota del Coni si evince che il Collegio arbitrale – “ha dato atto che la difesa della parte intimata ha chiesto un termine di rito per replicare ai motivi aggiunti depositati dalla parte istante e, pertanto, ha fissato alla Figc il termine per il deposito di memoria in replica ai motivi depositati dalla parte istante. Il Collegio ha fissato l’udienza di discsussione per sabato 21 dicembre 2013, alle 9.30 presso la medesima sede“.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.