CONFERENZA, Garcia: “Domani niente calcoli, crediamo nella qualificazione”. E su Caicedo… (VIDEO)

LAZIO MARSIGLIA CONFERENZA GARCIA – Una partita da dentro o fuori per l’Olympique Marsiglia, un’occasione da non sbagliare per la Lazio se si vuole credere ancora nel primo posto del girone. Sono queste le premesse alla vigilia dell’incontro dell’Olimpico di giovedì 8 novembre. Fischio d’inizio alle ore 18:55. Partita particolare per Rudi Garcia che ritorna a Roma dopo le tre stagioni vissute sulla panchina giallorossa. L’allenatore dell’OM ha presentato il match in conferenza stampa, queste le sue parole.

Dallo Stadio Olimpico
Marco Barbaliscia

LA CONFERENZA STAMPA 

MOMENTO SQUADRA – “Dopo la sconfitta di Monpellier dobbiamo essere molto concentrati, non perdere né entusiasmo né fiducia. Sicuramente dovremo fare meno errori e gestire meglio le partire”.

DISCUSSIONE DOPO DOMENICA – “Sappiamo che anche se abbiamo affrontato squadre forti, avremmo dovuto fare meglio. Non è possibile giocare bene il primo tempo e poi perdersi nella ripresa. Domani contro la Lazio conta solo vincere, sappiamo che sarà molto difficile perché sono molto forti ma non dobbiamo fare calcoli e continuare a sperare nella qualificazione”.

TURNOVER – “Cambierò qualcosa, chi ha giocato meno partirà titolare. All’andata abbiamo perso con la miglior formazione possibile, domani chi scenderà in campo lo farà con la giusta rabbia e convinzione”.

PARTITA CHIAVE – “Domani sappiamo che per noi sarà una partita da dentro o fuori, come una finale di coppa. Contro la Lazio dobbiamo vincere così come dovremo fare contro Apollon ed Eintracht. E forse non sarà sufficiente. A prescindere da questo, abbiamo il  dovere di lottare fino in fondo, anche se prendere i tre punti contro una squadra forte come la Lazio non sarà semplice. Speriamo di fare bella figura. A prescindere da come andrà domani rimangono tanti obiettivi in stagione”.

CAICEDO MARSIGLIA – “Caicedo doveva venire al Marsiglia in estate? Non ho nulla da dire, nel mercato ci sono tante voci. Io sono contento dei miei giocatori, non ho altro da aggiungere”.

MOMENTO PERSONALE – “Deluso e arrabbiato si, ferito no. Non piace a nessuno perdere, abbiamo giocato contro grandi squadre, ma dovevamo fare di più. Ci è mancata grinta e compattezza, domani dovremo dimostrare che sappiamo reagire. Anche se quest’anno abbiamo preso tanti gol, il nostro obiettivo deve essere segnare.La lazio ha una delle migliori difese in Italia ma dovremo vincere. Io agitato? So che poso fare meglio”.

RITORNO A ROMA – “Amo questo stadio, ho vissuto tante cose belle qua. In Italia accade una cosa che in Francia non esiste, ovvero due squadre diverse che condividono lo steso stadio. E’ una cosa unica, questo stadio è amato da due squadre, l’unica differenza è che non guardiamo la stessa curva. Domani mi concentrerò solo sulla partita. Ho ricevuto tanti messaggi dall’ambiente della Roma ma fa parte del gioco finché si rimane nel rispetto”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.