CONFERENZA, Inzaghi: “Luis Alberto sta recuperando, non lo lascio per strada. Acerbi? Somiglia a de Vrij”

SASSUOLO LAZIO CONFERENZA INZAGHI – Dopo la bella vittoria europea contro il Marsiglia e la conquista matematica dei sedicesimi di Finale, la Lazio si rituffa nelle faccende domestiche. Domenica 11, alle 18:00, si scende in campo al ‘Mapei Stadium’ contro il Sassuolo per tentare di dare seguito al successo ottenuto con la Spal. Nella giornata di oggi, sabato 10 novembre, mister Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match.

LA CONFERENZA STAMPA 

SASSUOLO – “Il Sassuolo è la vera sorpresa del campionato, sta ottenendo risultati e punti. Sta mostrando un bel gioco, se la gioca sempre a viso aperto, domani avremo una gara difficile, ci potrà creare molte insidie. Gioca un ottimo calcio, farà una partita con la mente libera perché non hanno assilli di classifica.”

LEIVA E BADELJ – “Leiva, Badelj e Lulic si sono allenati ieri ed oggi, è normale che dovrò parlare con loro e lo staff medico. Domani avremo un risveglio muscolare importante, poi con molta serenità dovrò decidere chi mi potrà dare garanzie. Abbiamo degli altri giocatori che hanno preso colpi contro il Marsiglia, da Marusic a Immobile un po’ dolenti: dovrò valutare chi mi darà più garanzie.”

LUIS ALBERTO – “L’ho visto bene nel quarto d’ora contro il Marsiglia, è entrato col piglio giusto ed ha fatto gli ultimi due allenamenti nel migliore dei modi. E’ stato ammirato in tutta Europa, è importantissimo: non lascio per strada un giocatore così importante. Siamo convinti che possa tornare ai suoi livelli, ce la sta mettendo tutta. Valuterò se partirà dall’inizio o meno, ma sono soddisfatto di lui.”

EUROPA LEAGUE – “Siamo la prima squadra italiana che fa le coppe ad essersi qualificata, questo testimonia la rosa che ho a disposizione. Ancora una volta abbiamo capito che gruppo di ragazzi ho, gente seria che ama il proprio lavoro. Se non avessi un gruppo così maturo, concentrato e serio, non avremmo centrato la qualificazione così, con due giornate di anticipo. Quest’anno il girone di Europa League era parecchio più complicato.”

POST-INTER – “Dalle sconfitte bisogna rialzarsi subito, abbiamo analizzato quanto successo e abbiamo capito dove dovevamo fare meglio. I ragazzi sono stati bravi a lasciare da parte l’Inter, sono stati bravi a reagire alla brutta sconfitta.”

CAICEDO – “Dovrà fare accertamenti, sicuramente si rivedrà dopo la sosta, la speranza è questa. Il problema è da quantificare, ci sta dando tanto ed in questo momento la sua assenza pesa. Ne abbiamo fatto a meno giovedì e domani, spero di riaverlo per il Milan.”

COSA MANCA – “Bisognerà fare il passo in più, anche passando attraverso le sconfitte. Quest’anno ne abbiamo avuta qualcuna, dobbiamo cercare di non ripetere gli errori commessi.”

ACERBI – “L’ho voluto fortemente, sapevamo di dover sostituire de Vrij, lo ha fatto nel migliore dei modi. Si somigliano molto nel modo di interpretare il lavoro, sono due professionisti che vogliono sempre esserci, i primi ad arrivare e gli ultimi ad andare via. Sono molto soddisfatto dell’impatto che ha avuto, non è semplice in una piazza come questa: sono contento che abbia legato con i suoi compagni, è una grande risorsa.”

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.