CONFERENZA. Farris: “Dopo Francoforte qualche scoria fisica. Ecco perché Caicedo e non Luis Alberto…”

CONFERENZA STAMPA INZAGHI – Finisce 1-0 per la Lazio all’Olimpico il match delle 15 contro la Fiorentina. Mister Inzaghi può tornare a respirare dopo le due sconfitte maturate contro Roma ed Eintracht. Il vice tecnico dei biancocelesti, Massimiliano Farris, ha parlato in conferenza stampa del match e degli avversari.

LA CONFERENZA STAMPA DI FARRIS

LA GARA – “Andare in vantaggio sul 2-0 ci avrebbe reso più tranquilli, ma ci aspettavamo questa partita. Se il derby ha lasciato scorie mentali, Francoforte qualche stanchezza fisica. Ci è mancata la gestione nel secondo tempo, penso più per una questione fisica”.

CAICEDO – “Sembrava stanco, la squadra si era già abbassata, ci potevano essere gli spazi giusti. Wallace? C’era il rischio che Chiesa potesse metterlo in difficoltà. Abbiamo pensato di sostituirlo con Ramos che ha sbagliato solo una volta poi è stato molto bravo”.

LUIS ALBERTO – “Ci siamo resi conto che sarebbe stato meglio far giocare Felipe Caicedo, fa giocare molto bene Ciro. Oggi eravamo convinti che servisse Caicedo per fare sponda e sporcare traiettorie”.

POSSESSO PALLA – “La Fiorentina ti mette in difficoltà, ti da pochi punti di riferimento. Oggi Biraghi si buttava dentro da mezzala, oggi in alcune situazioni si poteva gestire meglio il possesso palla. Non siamo stati lucidissimi, ma la strada è quella giusta”.

LA VITTORIA – “Non avevamo dubbi sulla compattezza della squadra. 8 partite, sei vittorie, due sconfitte: ci sta. Abbiamo perso derby e Francoforte, ma fino alla parità numerica non era una squadra allo sbando. Sapevano i ragazzi che dovevano dare tutto. Questa vittoria da un segnale forte”.

LULIC E LUIS ALBERTO – “Luis è uno che sa imbucare, sapevamo che la Fiorentina concede qualcosa sulla fascia sinistra. Le percussioni di Lulic hanno funzionato, la posizione di Caicedo ha messo in difficoltà sui cross. Dando pochi punti di riferimento possiamo essere pericolosi”

MILINKOVIC – “Ci aspettiamo di più anche noi, è un ragazzo molto intelligente. E’ un giovane che vede accostati al suo nome i numeri, sono convinto che ha dimostrato e fatto vedere di saper giocare con la clava e non solo col fioretto. Il problema non è Milinkovic nè Luis Alberto, ma è in generale”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.