LAZIO-MARIBOR. PETKOVIC: “Non sarà una partita facile, ma noi siamo la LAZIO”

Il tecnico biancoceleste ha parlato in conferenza stampa a Formello alla vigilia di Lazio-Maribor. Alla luce della prima vittoria del Maribor: “Importante, significativa perche hanno vinto 3-0 molto chiaro, forse esagerato come risultato ma è una buona squadra, non sarà una partita facile”. Una competizione poco considerata…:”Si lavora un anno per arrivare in Europa, sarebbe stupido lasciarlo perdere alla fine”. Cambi in ottica Pescara?: “Tutti si allenano per dimostrare il loro valore, devono far vedere che valgono e cercare di conquistare posizioni in squadra, rovesciare le gerarchie”.

Lazio stanca?: “Anche il Napoli a Genoa è apparso poco brillante, tutta questione di testa, concentrazione e carattere”. Ederson?: “Occasione giusta domani per lui, ma anche per tutti gli altri”. E ribadisce: “Per me la testa conta tantissimo, ci sono momenti di difficoltà nell’arco di una partita e bisogna metterci la testa, bisogna avere fame”. Klose?: “Importantissimo, ma la squadra per me ha più valore di ogni singolo giocatore”.

Il Maribor sta facendo benissimo in campionato: “Già da anni è la prima squadra in Slovenia, ma dobbiamo fare attenzione perché anche contro squadre di Champions League hanno fatto bene. Hanno giocatori giovani e di grandi qualità, oggi farò teoria e videoanalisi per la squadra; non sottovalutiamo nessuno, ma anche noi abbiamo il nostro nome e daremo tutto per vincere domani”.

C’è il rischio che i panchinari siano demotivati, l’Europa League può essere la chance adatta?: “In campo si gioca in undici, abbiamo tanti giocatori offensivi e forse domani riceverà l’opportunità anche qualcun altro”. Anche Ciani verrà rilanciato?: “Può essere una possibilità, non abbiamo ancora tanti difensori e potrebbe toccare a lui visto che a Napoli ha avuto qualche difficoltà, ma tocca alla squadra aiutarlo e lui aiuterà la squadra”.

Sulla diffida di Klose, che potrebbe saltare il Milan se ammonito contro il Pescara: “Non guardo queste cose, se viene squalificato ci sono altri giocatori…”. Puntare molto sull’Europa League non è un rischio?: “Io prendo sempre rischi calcolati, anche in questa coppa voglio far rifiatare la squadra e far in modo che siano pronti per il campionato”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.