Cori razzisti in Curva Nord? La stampa italiana non ha dubbi: Lazio condannata

LAZIO – Cosa è accaduto ieri all’Olimpico? Ci sono stati davvero i cori razzisti di cui la stampa parla? La notizia, lanciata dall’Ansa proprio mentre la gara era in corso, parla di cori razzisti e antisemiti da parte della Curva Nord della Lazio. Si parla di offese varie, colte da due ispettori presenti allo stadio. La società biancoceleste ha subito smentito la notizia, con il responsabile della comunicazione Diaconale che ha voluto fare chiarezza, parlando di “psicosi”. La stampa italiana ha dato però credito alla notizia dei cori, condannando i tifosi laziali. Il Mattino parla di cori contro ebrei, africani, romanisti e carabinieri, e scrive: “Vergogna razzismo, il calcio riparte con i cori antisemiti”. Non è da meno il Messaggero, che titola: “Cori antisemiti, ma si gioca”. La Repubblica anche condanna la curva, scrivendo: “In Coppa Italia cori razzisti e antisemiti dalla curva della Lazio”. Anche i quotidiani sportivi non sono da meno: “Nel poker Lazio cori razzisti e antisemiti” scrive La Gazzetta dello Sport. Il Corriere dello Sport scrive invece: “Alcuni cori, per testimonianza diretta (del giornalista, ndr) si sono uditi intorno al 30′ del primo tempo. Sicuramente condannabili, ma non hanno riguardato l’intera Curva (peraltro mezza vuota) ed è stata la notizia ad amplificarne la portata più che l’udibilità”. Come spiega poi sempre la stampa italia, la Digos sta indagando sui responsabili attraverso i video. Sarebbero già state individuate una decina di persone.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.