Stellone: “C’è rammarico, abbiamo avuto grandi occasioni. Possiamo restare in A”

INTERVISTE POST GARA – La Lazio supera il Frosinone con i gol di Keita e Djordjevic e vola in classifica con la quarta vittoria consecutiva tra campionato ed Europa. Superato uno stoico Frosinone, squadra tosta e determinata, che si è difesa bene e ha creato pericoli ai biancocelesti. Al termine del match dell’Olimpico, le dichiarazioni dell’allenatore dei canarini, Stellone:

STELLONE IN CONFERENZA STAMPA

C’è ramarico per il rsultato, non per la prestazione. Nel primo tempo meglio loro anche se non abbiamo rischiato molto. Abbiamo fatto una partita ordinata, di sacrificio come avevamo preparato. Nel secondo tempo abbiamo avuto occasioni con Soddimo, Dionisi e la traversa di Blanchard. Loro hanno fatto due cambi forzati, anche fisicamente non ne aveva più, abbiamo provato a vincerla, ma non ci siamo riusciti. Soddisfatto della prestazione, meno del risultato

Tornando indietro ti accontenteresti del pareggio?

“Per come era la situazione ho pensato che con la velocità di tonev potevamo metterli in difficoltà. Erano quasi in 10, Lulic era infortunato e ho pensato di vincerla. Lo rifarei”

Ha incontrato Juve, Roma e Lazio. Quale ha più potenziale?

“Dipende anche dai periodi in cui affronti queste squadre. La Lazio vista oggi era in affanno, la Roma vista a Frosinone aveva la partita di Champions dopo 3 giorni, la Juventus ci ha messo in seria difficoltà. Sono 3 squadre costruite per vincere, ma la Juventus la vedo ancora un gradino sopra”

La città di Frosinone crede che le chance di salvezza siano aumentate. Crede anche lei?

“Noi ci crediamo. All’inizio dell’anno ci si chiedeva se potevamo stare in serie A, la risposta dopo queste prestazioni, è si. Dobbiamo migliorare, anche oggi abbiamo concesso cose che non dovevamo concedere. Lavorare e pensare che se il Frosinone fa prestazione del genere possiamo rimanere in Serie A”

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.