ESCLUSIVA. Maltempo, Auronzo di Cadore è in ginocchio e chiede aiuto (FOTO)

AURONZO DI CADORE – I tifosi laziali sono abituati a vederlo splendente e con una natura rigogliosa, immerso nel verde della vegetazione e nel blu del lago: adesso però Auronzo di Cadore sembra lo sfondo di un film horror. Il meraviglioso paesino veneto dove ogni estate la Lazio si prepara per la nuova stagione, adesso è distrutto dal maltempo. L’ondata che ha travolto l’Italia intera non ha risparmiato quella che ormai per tanti biancocelesti è una seconda casa.
Paesi isolati, case sommerse dai detriti, fiumi straripanti: è davvero un incubo la situazione che in questi giorni sta vivendo la zona di Auronzo di Cadore.
La popolazione di Auronzo, sempre così accogliente con il popolo laziale, chiede adesso aiuto: i danni sono davvero tanti e la zona è rimasta isolata e si sente abbandonata, dalle autorità così come dai media, che sembrano essersi dimenticati di loro.

LA TESTIMONIANZA – Contattata dalla nostra redazione, la signora Paola ci ha raccontato la terribile situazione che stanno vivendo in paese. “Ci sono paesi ancora isolati e quelli che hanno la corrente è perché hanno azionato i generatori… Il guasto è talmente grande che non riescono a sistemarlo. Le strade sono piene di alberi caduti… Quella per Misurina è franata, Auronzo anche è in ginocchio… Sono arrivate tante persone della protezione civile dalle Marche, dall’Emilia Romagna, perché abbiamo davvero bisogno di aiuto… Mio marito è un vigile del fuoco volontario e ha fatto tre giorni e tre notti in intervento senza riuscire a riposare e mangiare qualcosa. Oggi sembra che il tempo sia più tranquillo e speriamo sia così”.

M. B.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

2 Commenti

  1. Conosco ormai da 20 anni questi posti e quest’estate per le vacanze sono stata proprio ad Auronzo. È un dolore immenso vedere questi disastri. Quasi non si riconosce più. La meravigliosa popolazione saprà come risollevarsi perché è gente con animo forte e coraggioso. Ma va aiutata dai politici e da tutti coloro che istituzionalmente hanno il compito di farlo. Un abbraccio a tutti gli abitanti del luogo.

  2. Sono anni trascorro le vacanze estive a Misurina e le zone limitrofe come Auronzo, Dobbiaco, San Candido, Cento Croci, Lago Scin sono le mete preferite. E’ davvero molto triste vedere il territorio ridotto in queste condizioni. Sono vicino a tutta la popolazione di questi luoghi. La prossima estate ritornerò certamente da quelle parti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.