Gresko: “5 maggio 2002? Lo scudetto lo perdemmo prima. Domani l’Inter ha un vantaggio…”

LAZIO INTER GRESKOLazioInter quest’anno vale la Champions League, nel 2002 valeva lo scudetto (per i nerazzurri). In questi giorni di attesa per il big match di domenica sera che vale il quarto posto, alla mente di molti è tornata quella sfida dell’ultima giornata quando i biancocelesti sconfissero l’Inter e la Juve vinse sull’Udinese, superando i nerazzurri in classifica e vincendo lo scudetto. Uno dei protagonisti di quella memorabile sfida fu Gresko, che con un retropassaggio permise a Poborsky di segnare il gol del momentaneo pareggio della Lazio. Ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, l’ex difensore ha ricordato quella partita, parlando anche di quella di domani sera.

5 MAGGIO 2002 – “Bisogna prendersi le proprie responsabilità. Mi prendo le mie, ma erano altri quelli che quel giorno dovevano essere decisivi. Il retropassaggio? Pensavo che Toldo uscisse, ne abbiamo riparlato con Francesco. La verità è che davvero nel calcio si vince e si perde tutti insieme. Ricordi? Tanti e nessuno. Lo scudetto abbiamo iniziato a perderlo in casa contro l’Atalanta e a Verona”.

LAZIO INTER CHAMPIONS – “Penso che giocare fuori possa essere un vantaggio. Servirà una grande prestazione, oltre a un po’ di fortuna”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.