I numeri della Serie A 2014-15: nessun biancoceleste in testa alla classifica

NON SOLO LAZIO – Sono 1035 i gol segnati nella stagione appena conclusa del campionato di Serie A, il miglior risultato di sempre dall’annata 1951-52, torneo disputato con 20 squadre. Sono i numeri forniti dalla Lega di Serie A elaborati da Panini Digital. A portare il suo contributo il capocannoniere Ciro Immobile, 22 gol per l’attaccante del Torino senza neanche aver battuto un rigore, è invece Domenico Berardi il recordman delle marcature multiple con due triplette e un poker. In totale le doppiette sono state 79, dieci le triplette su 380 partite giocate. La rete più veloce è di Gianluca Sansone, solo 15 secondi, nel match Sampdoria-Sassuolo. I successi più ‘rotondi’ sono il 3-5 di Verona-Fiorentina ed il 5-3 del Friuli tra Udinese e Livorno. Nella statistica delle reti stravincono quelle realizzate di destro, ben 578 contro le 293 di sinistro, 138 i gol di testa. Le realizzazioni da fuori sono 171, 864 quelle in area. 121 i rigori fischiati di cui 20 parati, la squadra che è andata più volte al dischetto è la Fiorentina con 20 penalty a favore. È appannaggio della squadra viola anche il primato del possesso palla con una media di 29’54” a partita. Le squadre più pericolose sono invece Napoli e Juventus con 233 occasioni da gol, l’11 di Benitez è stato anche quello con il maggior numero di tiri nello specchio della porta, 259. Carlos Tevez è andato al tiro 60 volte mentre, per quanto riguarda gli assistman, salgono in cattedra Antonio Cassano, 69 assist per lui, e Francesco Totti con una media di 0,52 passaggi vincenti a partita. In fase difensiva è Davide Astori quello che ha effettuato il maggior numero di recuperi, 812. Tra i pali l’estremo difensore con più parate è Rafael del Verona, 157. Al collega del Torino Davide Padelli la palma di giocatore più presente della Serie A con 3581 minuti giocati in 38 incontri. Folta la schiera di calciatori stranieri, sono 46 le nazionalità rappresentate nella massima serie. Gli argentini vincono di un soffio il derby con i cugini brasiliani con 51 giocatori a 49. Terzi gli uruguaiani, 16, seguiti da francesi, 15, e spagnoli, 14. Sono invece 259 gli italiani. L’età media dei 610 giocatori impiegati e’ di 26,8. Gli under 21 esordienti sono 67, la squadra con più giovani è il Livorno con 10. Il miglior marcatore under 21 e’ Domenico Berardi del Sassuolo mentre il giovane più impiegato è il portiere del Genoa Mattia Perin. Infine gli espulsi, nella stagione 2013-2014 sono stati 106.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.