INTERVISTA. Inzaghi: “Di arbitri non parlo più, sono orgoglioso dei miei ragazzi!” E su Luis Alberto… (VIDEO)

FIORENTINA LAZIO INZAGHI – Succede di tutto al Franchi: un disastroso arbitraggio prima lascia la Lazio in dieci, poi regala un rigore ai padroni di casa, per 3 volte in vantaggio e per 3 volte rimontati dai biancocelesti di Inzaghi che alla fine vincono 4-3. Dopo l’emozionante match, il mister è intervenuto in conferenza stampa, ai microfoni di Sky e Mediaset Premium: queste le sue dichiarazioni.

LA GARA – “Il cuore dei miei ragazzi e la lucidità che abbiamo avuto sono gli aspetti su cui voglio soffermarmi. Stasera è oggettivamente successo di tutto, potevamo innervosirci ma siamo rimasti lucidi abbiamo continuato a giocare a calcio. Sono orgoglioso di questa squadra. I ragazzi hanno vinto una partita importantissima.”

ARBITRAGGIO – “Di arbitri non parlo più, ci sono le immagini. Eravamo 2-0 e mi è dispiaciuto lasciare la mia squadra, ma l’ho lasciata in buone mani. I miei vice hanno fatto un grande lavoro in mia assenza. L’espulsione di Murgia non c’era, quando l’ho vista ho protestato e il quarto uomo penso abbia richiamato Damato per mandarmi fuori. Mi dispiace ma continuiamo e non molliamo, andiamo avanti. Ringrazio i miei ragazzi perché ogni domenica che passa mi entusiasmano sempre di più. Ho protestato con il quarto uomo con educazione, lui ha chiamato l’arbitro e mi ha mandato fuori. La var avrebbe dovuto togliere le polemiche invece ci sono ugualmente, spezzetta troppo il gioco e toglie emozioni ai giocatori, giornalisti e pubblico. I ragazzi vanno al di là degli ostacoli che ci succedono sempre.”

MURGIA – “Mi dispiace per Murgia perché è stato un po’ penalizzato per il minutaggio ma farà parlare di sé perché vuole continuare a migliorare e si merita tutto ciò che avrà in futuro”.

LA SQUADRA – “Penso che i ragazzi siano stati bravissimi, ero contento per la vittoria. Eravamo nello spogliatoio con Murgia, ha un grandissimo futuro davanti a sé e dopo l’espulsione soffriva tantissimo. Abbiamo tanti giocatori che mi alzano il livello degli allenamenti, tutto il gruppo va in una sola direzione. Caceres dopo 45 giorni senza giocare ha fatto una gran partita, anche Lukaku. Fare nomi singoli non sarebbe giusto, onore a questa squadra. Dobbiamo andare avanti e parlare solo di questa squadra che sta facendo cose straordinarie. La forza di questo gruppo è la voglia. Migliore in campo? Tutti e 11.”

MOMENTO – “La squadra fisicamente sta bene, siamo in un ottimo periodo. Penso sia la cinquantesima partita stagionale, i ragazzi riescono sempre a fare delle grandi partite. Chi va in campo ci mette sempre il cuore.”

IMPRESA – “Oggi un’impresa? Probabilmente sì, ma ne abbiamo fatte diverse. Questi ragazzi non riescono mai di stupirci. Avevamo venduto dei giocatori importanti, ma sapevo già prima del campionato che i nuovi acquisti e quelli rimasti potevano darci una grande mano.”

CHAMPIONS – “A me dava fastidio quando ad agosto dicevano che la Lazio non sarebbe arrivata nemmeno tra le prime otto: ora tutti devono far attenzione a noi, ora siamo lì e vogliamo rimanerci fino alla fine. Questa giornata il calendario ci era sfavorevole, siamo stati bravi a vincere oggi.”

LUIS ALBERTO-BARCELLONA – “Lui può giocare in qualsiasi squadra del mondo, ha appena rinnovato con noi e gli siamo grati per quanto sta facendo, ma credo anche lui sia riconoscente alla Lazio. Sta facendo cose straordinarie.”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.