CONFERENZA STAMPA. Inzaghi: “Gara diversa dalla Supercoppa, la Juve è sempre la più forte. Nani? E’ pronto”

pubblicato il 13/10

JUVE LAZIO CONFERENZA STAMPA INZAGHI – Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi, in vista di Juventus-Lazio, interverrà in conferenza stampa alla vigilia del match oggi, venerdì 13 ottobre, alle ore 15:00 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello. 

LA CONFERENZA STAMPA 

LA SOSTA – “Questa settimana abbiamo recuperato dopo aver giocato spesso e non ci eravamo allenati nel migliore dei modi. Avremo a disposizione Bastos, quelli che sono rimasti hanno lavorato molto bene. Tutti hanno preparato al meglio questa partita importante”

LA GARA DEL 13 AGOSTO – “Qualcosa si è ripreso a livello tattico. Sappiamo che dovremo avere furore agonistico, sarà una partita di corsa e aggressività. Troveremo una Juve arrabbiata dopo la sconfitta con noi e il pareggio a Bergamo, là sono quasi imbattibili, ma noi vogliamo fare una gara giusta”.

UNO STADIO DIFFICILE – “Le ultime volte che siamo stati lì non abbiamo fatto bene, ma la Juve ha fatto in 3 anni due finali di Champions, è di un altro livello. Sappiamo che dovremo fare la partita perfetta, sperando che non siano in una condizione top”.

GLI INFORTUNATI – “Stiamo procedendo, sapevamo che Wallace potevamo non ritrovarlo dopo la sosta. Il polpaccio è un muscolo su cui non si scherza. Stamattina gli ho parlato, se ci vorranno 10 giorni più non cambierà niente”.

NANI – “Molto bene, è rimasto qua e non è andato in Nazionale, ha lavorato bene con intensità giusta e cresce. Tra domani e giovedì verrà impiegato. Come tutti gli altri non gli regalerò nulla ma credo che ora sia pronto”.

MARUSIC E PATRIC – “Ieri avevano qualche problema ma stamattina stavano molto meglio. Anche Lukaku è tornato dalla Nazionale con qualche problema e non ha smaltito. Marusic si. Spero di riavere il belga per Nizza”.

15 ANNI DI SCONFITTE – “E’ tanto tempo che non si vince a Torino. A parte l’Udinese, nessuno ci è riuscito. Però abbiamo dimostrato di giocarci la partita alla pari, speriamo di poterlo fare anche in quello stadio”.

PERIODO PIU’ DURO – “In questo tour de force le prossime 5 partite saranno 4 trasferte e una in casa. Sappiamo che abbiamo tre mini cicli, tutti molto intendi e dovremo cercare di affrontarli nel migliore dei modi”.

L’AVVERSARIA – “Io penso che tutti gli anni la Juventus ha perso i giocatori ma li ha sempre sostituiti nel migliore dei modi. Inizialmente i nuovi devono adattarsi ma poi penso che anche quest’anno sarà una squadra da vertice e le altre dovranno cercare di fermarli. Napoli? Si è avvicinato tanto e ha mantenuto lo stesso gruppo, rispetto alle altre antagoniste è avanti”.

DIVARIO RIDOTTO? – “Penso che c’è e ci sarà sempre, la Juve è costruita per vincere. E’ la più forte in Italia, dipenderà molto da noi. Il 13 agosto siamo stati bravissimi in tutto, nel non mollare e abbiamo meritato, ma nelle partite singole tutto può capitare. Domani ogni giocatore deve dare il 100%”.

L’APPREZZAMENTO DELLA JUVE – “Le lusinghe? Fanno piacere. Allegri però è uno dei top in Europa, lo stimo tanto”.

IL MODULO DELLA JUVE – “Al di là del modulo noi siamo pronti a scendere in campo con l’intensità necessaria per tutto il match”.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

1 commento

  1. La Juventus è sempre più forte ha ragione Inzaghi, ma alla fine vince sempre chi ha più voglia quindi forza lazio e forza ragazzi. sarà un’impresa ma possiamo farcela. siete forti. roberta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.