LA MOVIOLA. Manzano lascia correre tanto ma usa lo stesso metro. Grave errore su Boyko: era da rosso

DINAMO KIEV LAZIO MOVIOLA – In Ucraina la Lazio si gioca il passaggio ai Quarti di finale di Europa League: dopo il 2 a 2 maturato una settimana fa nella gara dell’Olimpico, i biancocelesti devono vincere contro la Dinamo Kiev. Per questa importantissima partita è stato designato come arbitro il signor Manzano. E’ il secondo incrocio stagionale tra il fischietto spagnolo e i capitolini dopo Lazio-Nizza (1-0) dello scorso 2 novembre. Nel primo tempo grave errore: Boyko esce su Immobile e tocca la palla con le mani fuori dall’area: era da espellere, l’arbitro invece lo valuta dentro l’area e lascia proseguire, pur essendo vicino all’azione. Nella ripresa partita tranquilla e senza episodi, tutti giusti i cartellini gialli mostrati.

PRIMO TEMPO

6′ MANO PIVARIC – Azione spettacolare di Felipe Anderson che parte sulla destra e arriva sino alla linea di fondo, poi mette un cross basso per Immobile intercettato con il braccio a terra da Pivaric. La Lazio chiede il rigore ma il tocco è involontario, giusto non fischiare.

17′ AMMONIZIONE LUIZ FELIPE – Duro intervento di Luiz Felipe su Moraes: il brasiliano prova l’anticipo ma prende solo la caviglia dell’avversario. E’ il primo fallo ma il cartellino giallo è insindacabile.

24′ CONTATTO IMMOBILE-BURDA – Immobile s’invola verso la porta avversaria, Burda lo insegue e lo ferma: l’attaccante della Lazio chiede il rigore, mostrando anche all’arbitro la scarpa perduta nel contrasto. Il fallo c’era, ma fuori dall’area: Manzano lascia proseguire.

41′ INTERVENTO BOYKO – Ancora un lancio lungo per Immobile, Boyko esce dalla propria porta per anticipare l’attaccante e tocca la palla con le mani in presa alta fuori dall’area di rigore. I piedi sono dentro l’area ma i pugni con i quali respinge la sfera visibilmente fuori: la Lazio protesta per un fischio, ancora una volta il direttore di gara lascia proseguire. Secondo errore, questo più grave del primo: sarebbe stato rosso per Boyko.

43′ ALTRO FALLO AL LIMITE – Questa volta è Felipe Anderson il giocatore sgambettato a pochi passi dall’ingresso in area: Manzano fa cenno al brasiliano di rialzarsi, ma il fallo era netto. L’arbitro non ha mai fischiato questi contatti, gli ucraini però si stanno prendendo qualche libertà di troppo.

45′ – 3 minuti di recupero.

SECONDO TEMPO

55′ AMMONIZIONE MORAES – Dribbling di Felipe Anderson al limite dell’area su Moraes che lo colpisce al volto con una manata: calcio di punizione e giallo per il giocatore della Dinamo, diffidato. Ammonizione da regolamento.

58′ CONTATTO BOYKO-RADU – Calcio di punizione per la Lazio, Luis Alberto crossa in area e Boyko esce in presa alta franando su Radu. Il portiere prende la palla, poi trova sulla sua strada il rumeno: contatto di gioco, giusto non segnalare nulla.

65′ AMMONIZIONE SHABANOV – La Lazio riparte in contropiede trascinata sempre da Felipe Anderson: Shabanov si aggrappa letteralmente alla maglia del brasiliano pur di non farlo partire. Cartellino giallo solo perché si era a centrocampo, il difensore ha rischiato.

90′ – 4 minuti di recupero.

93′ AMMONIZIONE BUIALSKY – Il centrocampista ucraino in netto ritardo su Parolo: pestone doloroso per il capitano della Lazio e giallo inevitabile per il suo avversario.

Marco Barbaliscia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.